Parco di Monza, un luogo magico dove perdersi tra suggestivi viali alberati e monumenti naturali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Monza ci accoglie così, con i suoi lunghi viali alberati, le cascine, i mulini, la bellissima Reggia che domina il Parco, uno dei polmoni verdi più grandi d’Europa. Che sia un giorno festivo o feriale, l’occasione è sempre giusta per fare una passeggiata in bici o a piedi e respirare a pieni polmoni ciò che la natura ci regala.

Il Parco di Monza risale al 1805, l’idea di creare un gioiello verde in città si deve all’imperatore Napoleone. La costruzione iniziò nel 1806, per volere del viceré Eugenio di Beauharnais, sui terreni a nord della Villa e dei Giardini Reali voluti da Maria Teresa d’Austria già nel 1777. Oggi il Parco, è un vero e proprio punto di riferimento e non solo per i monzesi. Gli edifici al suo interno, le ville, le cascine, come i Mulini Asciutti e ancora il Lambro, lo rendono un luogo quasi fiabesco.

Parco di Monza in bici

Noi decidiamo di percorrerlo in bicicletta e siamo in ottima compagnia. Con noi ci sono famiglie, gruppi di amici, bambini. A ritmo di pedalate raggiungiamo gli angoli più nascosti e lontani del parco. Info: Non avete una bicicletta o non riuscite a portare la vostra perché arrivate da lontano? Non preoccupatevi,  all’interno del parco potrete usufruire del servizio di noleggio bici, attivo dal 1 Marzo presso Cascina Bastia, dove potrete noleggiare anche tandem, risciò, monopattini! Qui tutte le info.

parco monza

@Giovanni Tagini

parco monza

@Giovanni Tagini

Sport al Parco di Monza

Ma il Parco è anche tanto altro, migliaia di sportivi scelgono i suoi sentieri per praticare sport: dal Nordic walking alla corsa. Ci sono, infatti, ben quattro diversi percorsi podistici segnalati con cartelli e frecce.
Ecco degli itinerari (scarica qui la cartina):

  • DUE PASSI NELLA STORIA: IL PARCO E LE SUE VILLE. Percorso che vi porterà alla scoperta dei veri gioielli architettonici del Parco: Villa Reale, Villa Mirabello, Villa Mirabellino
  • LUNGO IL FIUME LAMBRO. Percorso lungo il corso del fiume Lambro, con tappe ai Mulini del Parco
  • I GIGANTI VERDI. Percorso “green” tra le varie specie dei numerose esemplari di alberi, piante, essenze ed erbe, considerati veri e propri monumenti naturali, provenienti da tutto il mondo
  • SUI SENTIERI DEGLI GNOMI DEL PARCO. PERCORSO FANTASTICO NEI GIARDINI DELLA VILLA REALE. Itinerario ideato principalmente per i più piccoli, ma interessante anche per gli adulti curiosi di conoscere i segreti, i miti e le leggende legate al Parco
  • SUI SENTIERI DI CAVALIERI E STREGHE. PERCORSO FANTASTICO NEL PARCO DI MONZA. Altro magico itinerario alla scoperta di antichi cavalieri, del bosco degli gnomi e del mitico noce, luogo di riti magici di streghe e maghi!
parco monza

@Giovanni Tagini

Nel periodo da maggio a ottobre, il Comune di Monza e il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza promuovono anche il progetto “Sport nel Parco”,ovvero la possibilità di praticare delle discipline in maniera gratuita come lo Yoga, lo Shiatsu, il Tai Chi Chuan e la corsa.

Cultura al Parco di Monza

Nei suoi settecento ettari, il Parco di Monza non si dimentica anche della cultura. Al suo interno c’è infatti, una biblioteca nella Villa Mirabello e per i più piccoli c’è anche una ludoteca. La Villa Mirabello è stata costruita verso la metà del XVII secolo, dalla famiglia Durini, che aveva acquistato il feudo di Monza del 1648. Restaurata e integrata nel 1768, per iniziativa del cardinal Durini, che poi da quell’anno la abitò, divenne “luogo di delizie e cenacolo di letterati“. Qui si trovano affreschi e decorazioni di notevole pregio; ancora più rimarchevoli i soffitti a cassettone in legno, vera opera d’arte. Tutte le info QUI

parco monza

@Giovanni Tagini

La natura e gli animali al Parco di Monza

In generale, i bambini non hanno modo di annoiarsi, tra aree gioco e picnic e possono imparare a rispettare la natura osservando anche mucche, cavalli nella fattoria San Giorgio. Tra gli animali selvatici ci sono scoiattoli, germani, civette e aironi. E in autunno da non perdere il foliage per ammirare tutte le sfumature della natura.

parco monza

@Federica Seregni

PER TUTTE LE INFO SUL PARCO DI MONZA CLICCA QUI
PER TUTTE LE INFO SUL COMUNE DI MONZA CLICCA QUI

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook