Mezzano di Primiero: il borgo del Trentino dove la legna è accatastata ad arte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Accatastare la legna è una vera e propria arte nel borgo trentino di Mezzano di Primiero. L’arte di accatastare la legna è presente anche in Italia, oltre che all’estero. Infatti a Mezzano la scorta di legna per l’inverno si fa con la massima attenzione all’estetica.

Questo paese del Trentino è tra i Borghi più Belli d’Italia. Grazie alle cataste di legna d’autore si trasforma in un vero e proprio museo a cielo aperto. Il legno viene spesso utilizzato per creare oggetti funzionali ma anche manufatti artigianali, come sculture artistiche, e giocattoli.

Ma anche nella semplice necessità di accatastare la legna per l’inverno l’occhio vuole la sua parte. Da qualche anno Mezzano di Primiero si sta popolando di meravigliose cataste artistiche. Al momento sono 25 e nell’estate 2015 ne verranno inaugurate altre 2.

Lungo gli stretti vicoli, ai piedi delle antiche facciate, al cospetto dei tipici ballatoi, nelle piccole piazze, nei cortili, sotto le scale, negli anditi e sui poggioli la tradizionale scorta di ceppi per l’inverno si fa bella e prende forme inattese: restituisce vicende passate, consegna sogni, reinterpreta eventi storici, racconta dei padroni di casa.

Qui l’iniziativa di accatastare la legna ad arte si chiama “Cataste e Canzei” e a ogni angolo riserva una sorpresa: un volto, la navetta di un telaio, una grande pannocchia, un paesaggio di legnetti che sembra un intarsio, la rappresentazione di una canzone popolare, fiori giganteschi, finestrelle tra i ciocchi da cui pendono pizzi e cascate di gerani.

Davvero uno spettacolo per gli occhi che è legato sia a iniziative private che a talenti locali, oltre che all’intervento di artisti affermati che nel borgo realizzano vere e proprie installazioni. Ecco allora la fisarmonica in tensione che pare una stella, la clessidra chiusa tra sole e luna a segnare il trascorrere del tempo e la grande parete che ricorda l’alluvione che colpì il paese nel 1966.

01 Mezzano ph.Cavagna

02 Mezzano LÔÇÖaluvion di M.Baj

03 Mezzano La fisarmonica di M.Gaudenzi

04 Mezzano Free Water di J.Trotter ph C.Rizzi

06 Mezzano Montagna in-canto dellÔÇÖAss.La Stua

07 Mezzano Temp che pasa tradizion che resta di G.Rattin

Mezzano 22

Chi visiterà questo borgo del Trentino non avrà soltanto l’occasione di ammirare le cataste di legna artistiche, ma anche di scoprire il territorio attraverso cinque itinerari intitolati “Segni sparsi del rurale” e dedicati all’acqua, agli orti, alle architetture, ai dipinti murali e alle antiche iscrizioni.

Marta Albè

Leggi anche:

Quando accatastare la legna è un’arte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook