Le 7 meraviglie rurali d’Italia 2012

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’Altopiano dello Sciliar è la meta rurale più apprezzata d’Italia nel 2012. A seguire troviamo il promontorio del Gargano, il Vulcano di Stromboli, l’Aspromonte, il lago Blu, il lago di Garda e i Monti dell’Uccellina.

È questo il risultato della prima edizione del sondaggio “Le 7 Meraviglie Rurali d’Italia“, realizzato da Toprural, il motore di ricerca europeo per gli agriturismi, che nei giorni scorsi ha coinvolto più di 2.600 persone, chiamate a votare e definire la lista ideale dei 7 spazi rurali più belli d’Italia.

Le aree arrivate in finale, tra le quali gli intervistati potevano scegliere, erano 20 e – a differenza di quanto ci si potesse aspettare – sono rimaste fuori dalla classifica finale zone molto rinomate, sia in Italia che all’estero, come il Lago Trasimeno, i sentieri delle Cinque Terre o il delta del Po.

Al primo posto della classifica delle località preferite dagli italiani troviamo una meta altoatesina: l’Altopiano dello Sciliar, in provincia di Bolzano, che si trova all’interno dell’omonimo parco naturale e ha raccolto il 12,9% delle preferenze totali.

Al secondo posto troviamo invece il promontorio del Gargano, che ha ottenuto il 10% delle preferenze: un’area naturale di rara bellezza, situata in provincia di Foggia e protetta sin dal 1991.

7-Meraviglie-Rurali-Italia-2012-Toprural1

Al terzo posto si è classificato il vulcano di Stromboli, con l’8,2 % dei voti, famoso ed apprezzato per la singolarità dei colori che caratterizzano il paesaggio.

Completano la lista delle 7 Meraviglie Rurali d’Italia il Parco Nazionale dell’Aspromonte, massiccio montuoso in provincia di Reggio Calabria, simbolo di un paesaggio arido e incontaminato, il lago Blu (o Lago Layet) della Val d’Aosta, piccolo bacino di montagna, caratterizzato dal tipico colore azzurro; il lago di Garda, il lago più grande d’Italia e orgoglio turistico di Lombardia, Veneto e Trentino-Alto Adige e infine i Monti dell’Uccellina, piccola formazione collinare situata all’interno al Parco naturale della Maremma.

Verdiana Amorosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook