Vendesi isola di Santo Stefano: un paradiso da 20 milioni di euro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Santo Stefano, un’altra isola italiana da comprare. Dopo Budelli, scrigno della splendida “spiaggia rosa” venduta per 2,94 milioni di euro a un facoltoso imprenditore neozelandese, ora è possibile aggiudicarsi anche un pezzo dell’arcipelago Ponziano, nel Mar Tirreno, situato al largo della costa fra Lazio e Campania.

Lo rivela un annuncio apparso a fine settembre su Immobiliare.it. Il prezzo? Non è dato saperlo, visto che la trattativa è riservata. “Vendesi Isola di Santo Stefano, la più piccola isola dell’Arcipelago Pontino, ad un miglio circa dall’Isola di Ventotene”, si legge sul sito. Ma, secondo quanto riporta all’Ansa il sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso, si tratterebbe di una cifra ben oltre i tre milioni di Budelli. “È da molto che è in vendita: il proprietario vuole circa venti milioni” spiega il primo cittadino.

L’isola, paradiso naturalistico incontaminato, è famosa anche perché ospita il Carcere Borbonico, inaugurato nel 1795 per l’isolamento dei colpevoli e l’espiazione della Giusta Pena e in disuso dal 1964. Nel carcere, durante il periodo fascista, vi fu confinato anche il Presidente Sandro Pertini. In epoca romana, invece, ospitò Giulia, figlia di Ottaviano. Dello stanziamento romano rimangono alcuni resti della cosiddetta Villa Giulia e della Vasca Giulia, una sorta di piscina ricavata negli scogli sul mare con una serie di scalinate scavate anch’esse nella roccia.

isola santo stefano

S. Stefano ha una superficie di ettari 28.76.67, di cui 25.30.79 ettari appartengono ad un unico proprietario ed i restanti 3.45.88 appartengono al Demanio (l’area dell’ex cittadella Carceraria Borbonica). Dal punto di vista amministrativo, fa parte dell’isola di Ventotene.

I fabbricati presenti nell’isola, ricadenti nell’area di proprietà privata, raggiungono una superficie coperta di mq. 2000, accatastati nella quasi totalità. Nell’isola non esiste una rete idrica, ma ci sono numerose cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, mentre la produzione di energia è affidata a pannelli solari.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Budelli: venduta l’isola della spiaggia rosa per 3 mln

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook