Cinque Terre: dal 1 giugno il parco sarà a numero chiuso con una card

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dal 1 giugno, le Cinque Terre diventano a numero chiuso e gli afflussi turistici saranno regolati da una semplice applicazione sugli smartphone.

Una decisione che divide, ma che diventa realtà: limiti di accesso ai sentieri del Parco delle Cinque Terre liguri. Attraverso i contapersone, già installati verrà quindi, lanciato un segnale che convoglierà i flussi turistici su zone meno affollate.

Un’idea che era nell’aria da tempo, nata dall’esigenza di tutelare un territorio molto fragile e super affollato soprattutto per le sue spiagge. Secondo il Parco, infatti, per continuare a godere a pieno delle bellezze paesaggistiche e non solo, è necessario un turismo più consapevole.

Sotto accusa ci sono le ‘invasioni’ come quelle del ponte del 25 aprile o di Pasqua che non fanno bene al territorio, ma neanche ai turisti persi tra chilometriche file.

cinque terre3

Secondo il presidente del Parco ligure, Vittorio Alessandro:

“Regolamentare i flussi è necessario, per non creare situazioni di pericolo per i turisti e di vera e propria ressa”.

cinque terre

Un pensiero condiviso anche dal ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, che sottolinea quanto sia importante regolamentare il turismo in alcune zone. Venezia e Firenze, per citare alcuni esempi.

cinque terre1

Come funziona la Cinque Terre Card

Nel dettaglio, chi vorrà percorrere i sentieri delle Cinque Terre dovrà dotarsi di una card perché i percorsi saranno a numero chiuso. La Cinque Terre card potrà essere acquistata online o sul luogo e permetterà, dunque, non solo un maggiore rispetto della natura, ma porterà anche dei benefici sui turisti che vivranno la vacanza in maniera più rilassata.

C’è poi l’app ‘fermaflussi’ che comunica in tempo reale, quali sono i sentieri più o meno affollati e quali quelli chiusi perché hanno raggiunto il numero massimo. In più sempre aiutati dalla tecnologia si potrà essere geolocalizzati in caso di pericolo.

cinque terre2

Cinque Terre, come arrivare

In treno:
Numerose corse sulla linea Pisa – Genova permettono di raggiungere tutti i borghi delle Cinque Terre

In auto:
Per Monterosso al Mare e Vernazza
Uscire al casello autostradale di Carrodano-Levanto (sulla A12 Genova-Livorno). Seguire le indicazioni per Levanto e per Monterosso al Mare.

Per Corniglia, Manarola e Riomaggiore
Uscire dall’autostrada a La Spezia e seguire le indicazioni Cinque Terre, strada panoramica litoranea (SP 370)

In aereo:
Gli aeroporti più vicini sono il “Cristoforo Colombo” di Genova e il “Galileo Galilei” di Pisa.

Per maggiori informazioni clicca qui

Dominella Trunfio

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook