Antiche camelie e cerimonia del tè giapponese per la mostra più suggestiva della Lucchesia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Torna il tempo delle camelie nella splendida Lucchesia! Dal 10 marzo e nei weekend successivi fino al giorno di Pasquetta, è in programma la XXIX edizione della Mostra Antiche Camelie della Lucchesia nel successivo Borgo delle Camelie a Capannori, in provincia di Lucca.

Ad aprire le porte agli amanti della natura saranno Sant’Andrea e Pieve di Compito, meglio conosciuti proprio come il “Borgo delle Camelie”, un gioiello paesaggistico che sorge tra le colline del Compitese dove, grazie ad un microclima ideale, miriadi di camelie abbelliscono giardini e ville monumentali.

L’occasione buona per visitare la mostra scientifica delle camelie, con specie uniche e rare, e, perché no, l’unica piantagione di tè in Italia.

Fiore all’occhiello di tutta la manifestazione è il Camellietum Compitese, parco che si estende per quasi 10mila metri quadrati e che accoglie al suo interno circa mille cultivar di camelie, fresco del prestigioso titolo di “Garden of Excellence” e di due nuovi settori, uno dedicato alle camelie autunnali Sasanqua e uno riservato alla Società Italiana della Camelia per sperimentazioni e acclimatazione di nuove specie.

particolare villa borrini

Ma le attrazioni non saranno solo botaniche: protagoniste dei giorni delle camelie saranno infatti anche le ville storiche, eccezionalmente aperte al pubblico, che ospiteranno mostre e degustazioni: Villa Orsi si trasformerà in un piccolo angolo di Giappone, grazie alla cerimonia del tè in costume e a seminari dedicati alla preparazione della pregiata bevanda e alla cura degli ospiti. Chi volesse proseguire nel viaggio alla scoperta del Sol Levante potrà ammirare l’antica arte popolare del “Temari”, grazie ad una mostra ad hoc allestita nel padiglione della Mostra Scientifica. Ad arricchire l’ormai solido legame con l’Oriente, quest’anno arriva la cerimonia del tè coreano. Spazio anche alla vendita e alla degustazione di vino e olio bio prodotti dall’azienda agricola di villa Orsi.

chiesa lucchesia

A Villa Torregrossa, invece, sarà inaugurata la cerimonia del tè cinese. Per i più romantici è d’obbligo una visita al giardino di Villa Borrini, con le sue camelie secolari che formano sul terreno un tappeto di petali colorati. E, ad appena 15 km dal Borgo delle Camelie, la residenza storica di Marlia promette un percorso tra camelie duecentenarie, teatri di verzura, giardini di ogni foggia e opere architettoniche di grande rilievo storico e artistico.

cerimonia del tè

La Mostra Antiche Camelie della Lucchesia resterà aperta dalle ore 10 alle ore 18. Per l’intera durata della manifestazione sarà disponibile un servizio navetta gratuito per raggiungere il Borgo delle Camelie, con partenza dal parcheggio del Frantoio Sociale del Compitese (Via di Tiglio, 609). Potranno accedere gratuitamente i ragazzi sotto i 12 anni e persone diversamente abili con accompagnatore. Il biglietto intero avrà invece il costo di 7 euro. Aggiungendo solo pochi euro in più sarà possibile acquistare un biglietto cumulativo, comprensivo di ingresso alla Mostra e al parco di Villa Reale, raggiungibile con mezzo proprio.

Per informazioni è possibile contattare il Centro Culturale Compitese ai numeri 0583 977188 e 366 2796749.

Leggi anche:

Cosa visitare nei dintorni di Lucca: la meravigliosa Lucchesia

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook