Quali sono le spiagge migliori e meno inquinate dell’Abruzzo? Te lo dice un App

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come monitorare e conoscere la qualità del mare con un click. Da Arta Abruzzo arriva un nuovo servizio online per monitorare la qualità del mare. Dal pc e dallo smartphone si possono selezionare le spiagge con il mare migliore.

Al momento il servizio riguarda soltanto i comuni di Pescara, Montesilvano, Giulianova e Ortona. L’idea è di mettere a disposizione a cittadini e turisti una app che permetta di conoscere la qualità delle acque di balneazione nel proprio stablimento balneare navigando direttamente dal telefonino.

L’Arta è probabilmente la prima agenzia ambientale italiana a realizzare questa idea. Si tratta di un’applicazione web accessibile direttamente dal sito dell’Arta, a costo zero, utilizzando lo smartphone o il computer. Basta scegliere la più adatta al proprio dispositivo tra le due versioni presenti.

L’applicazione è stata sviluppata dagli informatici dell’Ente e permette di visualizzare gli esiti delle analisi dell’Agenzia proprio a partire dagli stablimenti balneari presenti lungo la costa abruzzese. Si tratta di un progetto ancora in fase sperimentale che si spera possa essere ben accolto da turisti e cittadini.

“Il Governo regionale” – ha commentato l’assessore Paolucci – “è grato all’Arta, perché con questa iniziativa ci aiuta a raggiungere due dei nostri obiettivi prioritari: garantire il diritto alla salute dei cittadini e assicurare ai turisti informazioni sufficienti sul nostro mare e sulla costa. Sono convinto che i Comuni abruzzesi si metteranno in competizione positiva per aderire ad un’idea così innovativa e virtuosa”.

Si possono anche visualizzare le analisi in base ai punti di campionamento della acque. Le mappe e le immagini satellitari di Google Maps, infatti, localizzano geograficamente i campionamenti effettuati.

“È da oltre un anno” – ha spiegato il direttore di Arta Abruzzo“che coltivo questa idea e credo che l’Arta sia la prima Agenzia ambientale in Italia a realizzarla. Il nostro intento è fornire al pubblico informazioni chiare e utili sulle condizioni di balneabilità delle nostre località turistiche, consentendo addirittura di verificare lo stato del mare in corrispondenza degli stabilimenti balneari”.

Consulta qui (per pc) e qui (per smartphone) le analisi delle acque di balneazione condotte da Arta Abruzzo. Vi piacerebbe se un servizio simile venisse esteso anche ad altre regioni italiane?

Marta Albè

Leggi anche:

Spiagge e fondali puliti 2015: nel weekend tutti al mare a caccia di rifiuti
Plastica: l’idea di un ragazzo per ripulire gli oceani è realtà. In Giappone dal 2016
Bandiere Blu 2015: tutte le località e le 200 spiagge premiate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook