A Parigi il romantico ‘Muro dei ti amo’ in tutte le lingue del mondo, che unisce le coppie (e i popoli)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dove avrebbe potuto sorgere il muro dei “Ti amo” se non nella città più romantica del mondo? È proprio Parigi ad accogliere questa bellissima opera ideata da Frédéric Baron e Claire Kito, un’installazione di 10 metri per 4 che include oltre 1.000 “ti amo” in 311 lingue e idiomi del mondo.

View this post on Instagram

❤️

A post shared by @ juliagonzaleez on

Fu Baron a chiedere per primo che i suoi vicini stranieri scrivessero “ti amo” nella loro lingua o nel loro dialetto su dei fogli che portava in giro, e su cui annotava di volta in volta il nome del paese, della lingua, la sua pronuncia fonetica e la sua trascrizione in francese. Scoprì, così, che nei paesi del Maghreb esistono ben 5 diversi modi di dire “ti amo” e tante altre curiosità.

Fu quella collezione ancora invisibile a dare vita all’idea del muro, concepita insieme a Claire Kito, artista esperta di calligrafia orientale, e Daniel Boulogne, artista specializzato in murales.

Ed è così che l’opera “Le mur des je t’aime“, in Place des Abbesses a Parigi Montmartre, è nata nel 2000 popolandosi di tantissime dichiarazioni d’amore. A comporla sono 612 piastrelle di colore blu su cui spicca il bianco delle scritte e il rosso di alcuni frammenti che simboleggiano il cuore spezzato dell’umanità.

View this post on Instagram

Weekend in Paris

A post shared by BEN & KASSIE PHOTOGRAPHY (@benandkassie) on

Un muro che non divide ma che unisce, simbolo di amore, pace, incontro. Romantico sì ma non solo, l’opera intende infatti contrapporsi all’idea di separazione fra popoli, tanto “di moda” negli ultimi tempi.

FONTI: Le mur des je t’aime

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook