Come fare il giro del mondo… rimanendo in Danimarca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Søren Poulsen è il nome di colui che riuscito a regalare a migliaia di persone un sogno, quello di girare tutto il mondo in un battibaleno o quasi. Nessuna macchina del tempo ma solo una buona resistenza fisica condita da un pizzico di fantasia.

Già, perché se pensavate di trovarvi solo sulle rive del lago Klejtrup, in Danimarca dovrete ricredervi: sotto i vostri piedi ci sono 4mila metri quadrati di mappa calpestabile che racchiudono tutto il mondo.
Ci sono voluti 25 anni, dal 1943 al 1969, ma alla fine il creatore di “The World Map”, la mappa del mondo ce l’ha fatta. Tutto era iniziato per caso, Poulsen stava lavorando al drenaggio dei prati di quella zona quando trovò una pietra a forma di Jutland, da lì l’idea di costruire un piccolo mondo servendosi solo del terreno, delle pietre e dell’erba.

mondo sotto piedi 1 1

mondo sotto piedi 1 3

mondo sotto piedi 1 4

mondo sotto piedi 1 2

Anno dopo anno, la mappa ha iniziato a prendere forma, piano piano sono stati creati i continenti e i paesi, da occidente a oriente, il tutto è stato fatto utilizzando strumenti cosiddetti primitivi e una semplice carriola.

Il planisfero in miniatura finito nel 1969, anno della morte di Poulsen, misura 45×90 metri ed è stata costruito in scala 1:111 km. Oggi è un’attrazione turistica dell’area di Viborg. Mai prima di lui nessuno aveva realizzato una mappa di queste dimensioni così completa.

mondo sotto piedi 1 5 1

mondo sotto piedi 1 7

mondo sotto piedi 1 9

mondo sotto piedi 1 12

Anche a Rimini troviamo una mappa, è quella del Parco Italia in miniatura, 85mila metri quadrati dedicati alle bellezze del Belpaese. Dalle Alpi alla Sicilia, dal 1970 il parco non ha mai smesso di stupire, aggiungendo ogni anno elementi nuovi e siti Unesco.

Oltre 270 miniature di monumenti e palazzi storici famosi nel mondo circondati da oltre 10mila piante e 5mila alberi. Accanto alla cultura italiana troviamo anche una piccola Europa con circa 30 monumenti, dalla Sirenetta di Copenhagen alla Tour Eiffel fino all’Acropoli di Atene.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta: Italia, Europa o tutto il mondo?

Dominella Trunfio

Photo credit: Iberpress

LEGGI anche:

Fondali degli oceani: ecco la prima mappa digitale del mondo

Una mappa della street art a Roma: le strade diventano un museo (FOTO e VIDEO)

I 10 giardini botanici indoor più belli del mondo

Royal Garden: gli 11 giardini reali più belli d’Inghilterra e dintorni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook