gradara

Gradara viene da sempre considerata come la città dell’amore, perché la pittoresca cittadina marchigiana, ha fatto da scenario alla storia di Paolo e Francesca descritta nei versi danteschi.

"Amor, ch’al cor gentile ratto s’apprende,prese costui della bella persona che mi fu tolta; e ‘l modo ancor m’offende".

Chi non ricorda le parole di Dante che descrivono la tragedia dei due giovani amanti?

Secondo la leggenda lo scenario del loro amore era proprio quello del Castello di Gradara.

Secondo quanto si legge sul sito ufficiale di Gradara, Francesca da Polenta, figlia di Guido Minore, signore di Ravenna, sposò nel 1275 il figlio di Malatesta da Verucchio, signore di Gradara, Giovanni detto “Lo zoppo” o Giangiotto.

tramonto gradara

Francesca, dunque, molto probabilmente risiedeva a Gradara, sia per la vicinanza con Pesaro, una mezz’ora di cavallo, sia perché era una delle fortezze malatestiane più belle e sicure. La donna spesso sola per le prolungate assenze del marito, si innamora di Paolo, fratello di Giangiotto.

gradara 15

I due amanti sorpresi dal marito vennero trafitti con la spada. Dante li colloca nel girone dei lussuriosi condannandoli alla dannazione eterna, ma elevandoli a simboli dell’amore puro ed incondizionato.

2122

Un amore nato proprio nella rocca Gradara e nel suo borgo fortificato che rappresentano una delle strutture medievali meglio conservate in Italia. Il Castello sovrasta l’intera vallata regalando alla vista un paesaggio mozzafiato.

In generale tutto il paese è incorniciato da ulivi e vigneti che gli conferiscono un aspetto romantico. Da cornice viuzze e case in pietra che al tramonto si tingono di rosso.

gradara2

C’è poi una tradizione dedicata proprio agli innamorati. Quando le luci si spengono è possibile accendere la candela dell’amore direttamente dal grande braciere che si trova nel centro storico di Gradara.

Leggenda vuole che le coppie che conserveranno la fiamma accesa fino allo scoccare della mezzanotte saranno avvolte dalla luce dell’amore e la loro unione rinvigorita brillerà per tutto l’anno.

gradara3

Come arrivare a Gradara

La Rocca di Gradara dista 25 Km da Rimini, 13 da Pesaro, 3 dalla Statale Adriatica. In auto: bisogna uscire al casello di Cattolica-Gabicce lungo la A14, a soli 3 km da Gradara. In treno:basta scendere alla Stazione Ferroviaria di Cattolica. In aereo: l'aeroporto più vicino è quello di Rimini a 12 km, oppure l'aeroporto di Falconara a 42 km.

Dominella Trunfio

Foto

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog