valanga_hotel

“Aiuto stiamo morendo di freddo”. Momenti di panico per i turisti rimasti intrappolati nell’Hotel Rigopiano, alle pendici del Gran Sasso pescarese, dopo la slavina che ha colpito in pieno la struttura spostandola di dieci metri. I soccorritori sono arrivati con gli sci.

La prima vittima estratta dalle macerie è un uomo. Ad ora,sono solo due le persone messe in salvo, Giampiero Parete e Fabio Salzetta, che al momento dell'incidente erano all'esterno dell’hotel e hanno visto arrivare la slavina chiedendo immediatamente aiuto tramite un sms. Entrambi non sono in pericolo di vita.

LEGGI anche: FERITI DAL TERREMOTO, ISOLATI DALLA NEVE: GLI APPELLI DISPERATI DALLE ZONE COLPITE DAL SISMA

valanga hotel4
valanga hotel1

Il crollo è avvenuto ieri pomeriggio dopo l’impatto con una valanga causata dalla scossa di terremoto delle 14.33. 22 le persone dentro la struttura più otto dipendenti.

LEGGI anche: ITALIA IN GINOCCHIO PER IL MALTEMPO, DALLA LIGURIA AI LUOGHI TERREMOTATI

valanga hotel2

Alle 4.40 dopo aver percorso diversi chilometri sugli sci sono arrivati i soccorritori. Secondo Antonio Crocetta, a capo del Soccorso alpino abruzzese "ci sarebbero tanti morti". Il personale dell'albergo e i clienti sarebbero da quasi 24 ore sotto la neve e le macerie.

Uno scenario apocalittico soprattutto perché, arrivati a fatica, i soccorritori non hanno sentito voci provenire dall’interno, la strada per raggiungere l’hotel rimane un muro di neve e di alberi abbattuti. Impossibile procedere per i mezzi, le ambulanze sono bloccate a 9 chilometri.

Dominella Trunfio

Foto: Ansa

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram