valanga_hotel

“Aiuto stiamo morendo di freddo”. Momenti di panico per i turisti rimasti intrappolati nell’Hotel Rigopiano, alle pendici del Gran Sasso pescarese, dopo la slavina che ha colpito in pieno la struttura spostandola di dieci metri. I soccorritori sono arrivati con gli sci.

La prima vittima estratta dalle macerie è un uomo. Ad ora,sono solo due le persone messe in salvo, Giampiero Parete e Fabio Salzetta, che al momento dell'incidente erano all'esterno dell’hotel e hanno visto arrivare la slavina chiedendo immediatamente aiuto tramite un sms. Entrambi non sono in pericolo di vita.

LEGGI anche: FERITI DAL TERREMOTO, ISOLATI DALLA NEVE: GLI APPELLI DISPERATI DALLE ZONE COLPITE DAL SISMA

valanga hotel4
valanga hotel1

Il crollo è avvenuto ieri pomeriggio dopo l’impatto con una valanga causata dalla scossa di terremoto delle 14.33. 22 le persone dentro la struttura più otto dipendenti.

LEGGI anche: ITALIA IN GINOCCHIO PER IL MALTEMPO, DALLA LIGURIA AI LUOGHI TERREMOTATI

valanga hotel2

Alle 4.40 dopo aver percorso diversi chilometri sugli sci sono arrivati i soccorritori. Secondo Antonio Crocetta, a capo del Soccorso alpino abruzzese "ci sarebbero tanti morti". Il personale dell'albergo e i clienti sarebbero da quasi 24 ore sotto la neve e le macerie.

Uno scenario apocalittico soprattutto perché, arrivati a fatica, i soccorritori non hanno sentito voci provenire dall’interno, la strada per raggiungere l’hotel rimane un muro di neve e di alberi abbattuti. Impossibile procedere per i mezzi, le ambulanze sono bloccate a 9 chilometri.

Dominella Trunfio

Foto: Ansa

tuvali 320 a

TuVali

+ di 130 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

donnapop

Segui DonnaPOP

Il magazine femminile che trascina nell'arena i trend del momento!

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram