Finestra azzurra: a Malta crolla il bellissimo arco (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Addio alla splendida Finestra Azzurra di Malta, il suggestivo arco di pietra simbolo dell’isola di Gozo è crollato a causa di una violenta tempesta. A darne l’annuncio su Twitter è stato il primo ministro Jospeh Muscat.

La Finestra azzurra era un arco naturale che si affacciava sul mare dell’isola di Malta, il luogo più famosa di tutta la zona, una finestra che purtroppo non vedremo più a causa del maltempo.

“Sono appena stato informato che la nostra splendida Tieq tad-Dwejra è collassata. Ho il cuore a pezzi”, ha scritto Muscat sul suo account.

Luogo amato dai tuffatori, la Finestra azzurra aveva fatto da sfondo a numerose serie televisive, era stato ad esempio uno scenario della prima puntata della saga di “Game of Thrones” e di numerosi scatti fotografici.

LEGGI anche: LE 10 SPIAGGE PIÙ BELLE DI MALTA

finestra azzurra malta3
finestra azzurra malta2

La sua bellezza era stata lanciata sia nel piccolo che nel grande schermo, la Finestra azzurra era comparsa, infatti, in Scontro di titani (Clash of the Titans) di Desmond Davis, Monte Cristo (The Count of Monte Cristo) di Kevin Reynolds, L’Odissea (The Odyssey), miniserie televisiva del 1997 diretta e sceneggiata dal regista Andrej Končalovskij e Hugo Boss aveva ambientato il video con il tuffatore David Colturi.

Da tempo, il governo aveva vietato ai turisti di camminarci sopra per non rovinare il precario capolavoro della natura, ma in molti continuavano a salirci per scattare foto del panorama. A cedere sarebbe stato il pilastro di calcare che supportava l’arco e la caduta sarebbe dovuta all’erosione del mare.

LEGGi anche: LAGUNA BLU: LA MERAVIGLIOSA BLUE LAGOON DI COMINO (FOTO)

finestra azzurra malta

C’era sicuramente la probabilità di un crollo, uno studio del 2013 aveva sottolineato che l’erosione era inevitabile, ma che si verificasse così presto nessuno se l’aspettava.

{

La Finestra azzurra si è sbriciolata come un castello di sabbia a causa di un maltempo che ha isolato Malta. “Nessun intervento dell’uomo avrebbe potuto evitarne il crollo”, spiegano Jose Herrera, ministro dell’Ambiente durante una conferenza stampa.

Una magra consolazione perché adesso la “Tieqa tad-Dwejra” non c’è più.

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook