Casa Vicens: lo splendido capolavoro di Gaudì apre al pubblico dopo 130 anni

casa_vicens_barcellona_cover

Casa Vicens di Gaudí apre al pubblico per la prima volta in 130 anni di storia. Se finora la visita è stata solo virtuale adesso finalmente, questa possibilità diventa reale.

Accanto ad altri capolavori di Antoni Gaudì come Parc Güell, uno dei simboli di Barcellona inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità Unesco, Casa Battlò, E la Sagrada Familia, tanto per citare i più famosi, adesso c’è anche Casa Vicens.

Tra pochissimo, infatti, la prima casa costruita dall’architetto catalano tra il 1883 il 1885, sarà aperta al pubblico dopo un lungo lavoro di restyling. Per oltre un secolo è stata un’abitazione privata, adesso diventerà un museo.

Casa Vicens era stata commissionata a Gaudì proprio da Manuel Vicens i Montaner, all’epoca un ricco produttore di piastrelle e si trova nel quartiere Gràcia, al Carrer de les Carolines. In soli due anni, il capolavoro è stato completato con un linguaggio architettonico racchiuso nello stile liberty.

casa vicens barcellona
casa vicens barcellona1

Ma non solo, molte decorazioni si ispirano all’arte islamica che si intreccia con lo stile gotico delle torri e l’utilizzo dei trencadìs di maiolica frammentata. Ci sono poi le azukjos, ovvero le piastrelle colorate tipiche dell’architettura portoghese e brasiliana.

casa vicens barcellona2

Il verticalismo caratterizza alcune parti, in più anticamente vi era anche un grande giardino con una fontana di mattoni, entrambi andati perdute. L’inconfondibile Gaudì decora con piante, uccelli e conchiglie.

Altri capolavori di Antoni Gaudì:

casa vicens barcellona3

Casa Vicens era già stata eletta come Monument Històric Artístic e Patrimonio Unesco. Ad ottobre, dunque, dopo un anno di ritardo, le porte dovrebbero finalmente aprirsi. Il numero dei visitatori sarà limitato a poco meno di 400 al giorno e la prenotazione sarà obbligatoria.

Dominella Trunfio

Foto

Foto cover: CasaVicens

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
Coop

Natale Green, dal menù ai regali, dalle decorazioni alla tavola, la guida per le feste

Coop

Mini-muffin al cioccolato serviti e cotti nella buccia di clementine

Hello Fish!

Preservare i nostri mari un passo alla volta, a partire dalla stagionalità del pesce

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Seguici su Instagram
seguici su Facebook