Cammino di Santiago: 5 cose da non perdere durante lo Xacobeo 2021

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Cammino di Santiago è un pellegrinaggio che ha origini antichissime ma che ancora oggi è molto apprezzato e battuto da persone che arrivano da ogni parte del mondo. Se proprio quest’anno, approfittando della speciale ricorrenza dello Xacobeo 2021, avete in mente di intraprendere il Cammino che vi porterà fino alla Cattedrale di Santiago de Compostela, ecco 5 cose che proprio non potete perdervi.

Chi ha percorso almeno una volta nella vita, a piedi, a cavallo o in bicicletta, uno dei tanti itinerari che compongono il Cammino di Santiago vi avrà sicuramente raccontato di quanto questa esperienza sia intensa.

Quello che chiamiamo Cammino, si compone in realtà di più possibili percorsi e itinerari, tra i più noti il Cammino Francese e il Cammino Portoghese, ma ce ne sono molti altri tra cui scegliere in base alle proprie esigenze. Tutti hanno in comune l’obiettivo finale: raggiungere la Cattedrale di Santiago de Compostela dove è possibile visitare la tomba dell’apostolo San Giacomo.

Indipendentemente dall’itinerario scelto, il Cammino vi permetterà di scoprire la storia, le tradizioni e la gastronomia della Galizia e di altre zone della Spagna (e non solo) che si possono attraversare percorrendo le vie più lunghe e non limitandosi esclusivamente agli ultimi 100 km (distanza minima necessaria per ottenere la Compostela, attestato ufficiale del Cammino).

Il 2021 è un momento davvero speciale per intraprendere questo pellegrinaggio e se avete aspettato fino ad ora, potete approfittate di una ricorrenza particolare che si celebra proprio quest’anno. Parliamo dello Xacobeo 2021, l’Anno Santo Giacobeo, una celebrazione che si festeggia negli anni in cui il 25 luglio (giornata dedicata a San Giacomo) cade di domenica. Questo non capita spesso ma generalmente ogni 5-6 anni, anche se a volte si può dover aspettare ben 11 anni.

Il primo Anno Santo Giacobeo fu istituito nel 1126 da Papa Callisto II, che promise a tutti coloro che sarebbero venuti in pellegrinaggio alla tomba di San Giacomo, il perdono dei peccati. Da quella occasione in poi, durante la celebrazione dello Xacobeo, viene aperta la Porta Santa attraverso la quale tutti i pellegrini che arrivano possono passare.

Il nuovo anno Xacobeo è già iniziato e, in via del tutto eccezionale causa pandemia, questo si estenderà anche al 2022.

Burgos

@alberto_loyo Cattedrale di Burgos

Se avete deciso proprio in questa occasione di percorrere il Cammino di Santiago vi consigliamo 5 cose da non perdere.

VIII Centenario della Cattedrale di Burgos

Tappa obbligata di chi percorre il Cammino Francese è quest’anno la Cattedrale di Burgos che festeggia l’VIII centenario della sua fondazione, avvenuta nel 1221. Tante le attività e gli eventi organizzati per festeggiare questa ricorrenza così importante: si va da spettacoli di danza e concerti a mostre e conferenze. Da non perdere la mostra “Catedral eterna. Así la vieron, así la ven” (“Cattedrale eterna. Così l’hanno vista, così la vedono”), dove le due sezioni per un totale di 254 opere, riflettono come gli artisti hanno visto e interpretato in passato (e fanno ancora oggi) la Cattedrale. Potete conoscere tutto il programma delle attività e degli eventi previsti qui

Pianoforte galleggiante. Tour xacobea “El camino del piano”

 Questo evento è davvero originale ed evocativo: un’artista suonerà infatti un pianoforte sospeso nell’acqua, stabilendo con il pubblico una connessione unica e quasi magica in cui l’ambiente naturale diventerà un vero e proprio palcoscenico. Un modo alternativo di fare spettacolo dal vivo basato su una premessa ecologica ed ecosostenibile: prendersi cura dei luoghi che si visitano e promuovere il rispetto per la natura anche attraverso la musica.

“El camino del piano”, realizzato dalla compagnia francese Le PianO du Lac e dall’associazione culturale asturiana La Xata la Rifa, farà il suo personale pellegrinaggio grazie al tour che gli permetterà di attraversare le terre del Cammino per 7 settimane. In totale saranno 42 i concerti che si svolgeranno dal 12 luglio al 29 agosto in diverse località di Castilla y León, Galizia, Asturie, Cantabria, Paesi Baschi e Navarra. Potete avere maggiori informazioni e acquistare i biglietti dell’evento qui.  

Mostra “Las Huellas del Camino” (“Le tracce del Cammino”)

Dal 11 marzo al 29 maggio 2022 nel Museo Centro Gaiás de la Ciudad de la Cultura a Santiago di Compostela (e, prima, dal 10 novembre 2021 al 6 febbraio 2022 nella Sala Recoletos della Biblioteca Nazionale di Spagna a Madrid) è possibile visitare la mostra incentrata sull’impronta culturale che il Cammino di Santiago ci ha lasciato dal Medioevo fino ai giorni nostri. “Las Huellas del Camino” è ricca di testimonianze bibliografiche e documentarie, preziose collezioni che arrivano dalla Biblioteca Nazionale di Spagna (BNE) e da altre istituzioni culturali spagnole e non.

All’interno della mostra, per quanto riguarda i manoscritti, di particolare rilevanza vi sono le copie del Codice Calixtino o Liber Sancti Iacobi (il più famoso codice medievale risalente al XII secolo) del pellegrinaggio giacobeo. Ma la collezione include una guida al Cammino Francese e la prima musica polifonica in Europa, la Storia di Compostela e altri documenti incentrati sulla figura dell’apostolo Giacomo.

Ricca anche la collezione di stampe che riflettono non solo la figura di Giacomo Il Maggiore, ma anche la città di Santiago de Compostela e il viaggio compiuto dai pellegrini nel corso di tutti questi anni di storia. Chiudono la mostra una serie di Guide del Cammino di Compostela e le raccolte di giornali storici e riviste. Maggiori dettagli potete leggerli qui.

The Escape Way

Si tratta di un progetto che vuole far conoscere la storia, il patrimonio culturale e le città del Cammino di Santiago alle persone di tutto il mondo utilizzando le nuove tecnologie e ispirandosi ad un gioco che nell’ultimo periodo sta avendo un grande successo (l’escape room) ma mischiato a gincana tradizionali e geocaching. In pratica, è una sorta di “fuga urbana”, composta da diversi giochi organizzati dall’Associazione dei Comuni del Cammino di Santiago  (AMCS).

The Escape Way verrà realizzato in diverse stanze in 6 luoghi del Cammino Francese: Arrés (Huesca), Los Arcos (Navarra), Santo Domingo de la Calzada (La Rioja), Belorado (Burgos), Astorga (León) e Palas de Rei (Lugo). Questo sarà disponibile su una piattaforma digitale tramite dispositivi mobili, gli utenti dunque non saranno chiusi effettivamente insieme in una stanza, ma l’azione si sposta sulle strade delle città e dei paesi del Cammino. Grazie ad una serie di test, indizi ed enigmi, i giocatori avranno l’occasione di scoprire le destinazioni e il Cammino stesso, cercando qualcosa di nascosto in ogni comune.

Passaporto Gastronomico del Cammino  “Assapora il Cammino”

 La gastronomia è parte integrante del Cammino di Santiago, elemento fondamentale della storia e cultura del territorio, un vero e proprio patrimonio immateriale di questo pellegrinaggio. Ora tale aspetto del Cammino è ben valorizzato grazie alla realizzazione di un passaporto gastronomico, valido dal 1 giugno 2021 al 31 dicembre 2022. Questo permette, a chi percorre il Cammino, di  gustare famosi piatti tipici della tradizione culinaria locale.

Inoltre, lo speciale passaporto consentirà, dopo aver ottenuto un certo numero di timbri presso le strutture di ristorazione aderenti (che si riconoscono da uno speciale adesivo), di partecipare a due concorsi: nel primo si vince una fornitura di prodotti gastronomici tipici del territorio, nel secondo un soggiorno di due notti in un alloggio caratteristico del Cammino.

Ma questi sono solo alcuni degli eventi in programma per lo Xacobeo 2021. Collegandovi al sito ufficiale dell’evento, che si compone di una fitta agenda,  potrete conoscere tutte le attività. Altri contenuti si trovano anche su Instagram MiXacobeo2021.

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook