Koyashskoye Salt Lake

Un posto da sogno, non troppo lontano da noi. Voliamo in Crimea, nella penisola di Kerch. Un territorio conteso da Russia e Ucraina. Qui la bellezza della Natura prende il sopravvento sulle vicende geopolitiche. Quello mostrato da queste immagini è il lago salato Koyashskoye.

Separato dal Mar Nero da una sottile striscia di terra, come molti altri laghi salati del mondo ha una caratteristica distintiva: le sue acque assumono bellissime tonalità di rosa fino al rosso scarlatto per via della presenza di alghe microscopiche che prosperano nell'acqua salata.

Il Koyashskoye Salt Lake non è un lago molto grande. È lungo infatti circa 4 km e largo 2. Anche la sua profondità è ridotta, visto che quella media si aggira attorno a un metro.

Ma è anche questo a renderlo ancora più speciale. Essendo così basso, permette agli scogli di emergere mostrando tantissime piccole isole rocciose sulla sua superficie.

3. Koyashskoye Salt Lake

4. Koyashskoye Salt Lake

10. Koyashskoye Salt Lake

11. Koyashskoye Salt Lake

Come se non bastasse, quando parte dell'acqua evapora il sale del lago si cristallizza intorno a queste rocce e sulle coste producendo pietre di cristallo e profumo di viola, e aggiungendo altri spettacolari colori.

2. Koyashskoye Salt Lake

5. Koyashskoye Salt Lake

6. Koyashskoye Salt Lake

7. Koyashskoye Salt Lake

Una località tradizionalmente considerata salubre dalla gente del posto. Il lago, per sua fortuna, non è molto noto al turismo di massa ma è molto popolare tra la gente del posto, certa che il suo fango abbia proprietà curative. Il lago appartiene alla Riserva Naturale Opuksky, creata nel 1998.

8. Koyashskoye Salt Lake

9. Koyashskoye Salt Lake

12. Koyashskoye Salt Lake

Come arrivare? Suggerisce il sito Visittoukraine che dalla stazione dei bus di Kerch partono gli autobus per il Lago, ma è possibile raggiungere la località anche in auto lungo la strada "Kerch - Marevka", a 35 km da Marevka, poi a piedi per circa 7 km. In alternativa è possibile andare da Kerch al villaggio Yakovenkovo per poi proseguire a piedi per altri 5 km lungo la costa.

Francesca Mancuso

Foto: Aquatek-filips.livejournal

LEGGI anche:

Lake Hillier, il mistero del lago rosa

Spiaggia Rosa di Budelli: una meraviglia da tutelare. intervista al naturalista Tommaso Gamboni

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram