Dalla lavanda al rosmarino, 12 itinerari per scoprire i segreti di erbe aromatiche e piante medicinali in Europa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La lavanda ha davvero un profumo così intenso? Qual è il nome botanico del rosmarino? E cosa c’entrano i capperi con il mito di Afrodite? Quando sarà possibile potremo tornare a fare una delle cose che ci manca di più: viaggiare! E perché non farlo attraverso i profumi e le meraviglie delle erbe aromatiche? Un viaggio che non ha precedenti, tra le unicità dell’area mediterranea e una serie infinita di piante belle e profumate.

Dalla Croazia alla Liguria e al Piemonte, dalla Francia a Cipro, passando per Malta e la Bosnia: 12 itinerari attraverso 6 Paesi sono quelli proposti dal progetto MAPPAE (Medicinal and Aromatic Plants Pathways Across Europe), che riparte dalla riscoperta delle erbe tipiche delle aree che circondano il Mediterraneo, in nome di un impareggiabile turismo “slow”.

Leggi anche: I 10 parchi più belli d’Europa. La classifica del 2021 secondo i viaggiatori

Percorsi che non avreste mai pensato, camminate multisensoriali e scorci visti da un’altra e più intricante prospettiva, pensati per vivere esperienze autentiche del territorio e delle colture attraverso suggestioni olfattive, dove proprio i profumi delle piante aromatiche sono un preziosissimo filo conduttore. Tutto disponibile sul sito mappae.eu e sull’app Mappae (sia per iOS che per Android).

erbe aromatiche itinerari

©Terre dei Savoia

Operatori e turisti potranno personalizzare il proprio itinerario sul sito mappae.eu o sull’app, partendo da una destinazione, ma anche scegliendo, tra decine di erbe aromatiche, quella che si vuole scoprire. Così, ad esempio, è possibile seguire le destinazioni legate alla menta in un itinerario che si snoda tra Malta, Croazia, Cipro e Italia.

Per l’Italia in Piemonte sono protagonisti la menta di Pancalieri, Torino, e gli spettacolari campi di lavanda di Sale San Giovanni, nel Cuneese, ma anche camomilla ed elicriso.

In Liguria il percorso è incentrato sui sapori: il basilico del pesto genovese insieme a capperi, timo e rosmarino.

Nell’entroterra della Bosnia-Erzegovina è possibile scoprire la differenza tra il ginepro comune – le cui bacche sono particolarmente apprezzate in cucina e indispensabili per il gin – e quello rosso: dalle sue foglie si estraggono un olio medicinale e un’essenza profumata per i cosmetici. Spostandosi sul mare si inconstra l’isola croata di Losinj, famosa per i suoi boschi di pino di Aleppo ma caratterizzata anche dai profumi di salvia, ginestra e alloro.

Tra altre curiosità: l’importanza delle coltivazioni di origano, finocchio e calendula in Provenza, le rose di Cipro e i percorsi maltesi tra giardini e colture di prezzemolo e aneto.

Co-finanziato dal programma COSME dell’Unione Europea, coinvolge: Associazione Le Terre dei Savoia (Italia), Heritage Srl (Italia), WAWU – Wonderful Activities With Us (Francia), Troodos Network (Cipro), Deputy Ministry of Cyprus (Cipro), Miomirisni Otočki Vrt (Croazia), Gharb City Council (Malta) e Kadar Film and Video Production (Bosnia-Herzegovina).

Il sito contiene video e contenuti multimediali mentre l’app guida il visitatore a scegliere un percorso partendo dalla destinazione ma anche dal tipo di erbe aromatiche. Ognuno dei 12 itinerari proposti prevede programmi da 1, 2 o 3 giorni con suggerimenti per dormire o mangiare oltre a informazioni turistiche.

Piante ed erbe

L’elenco delle MAPPE che puoi vedere negli itinerari consigliati

Fonte: MAPPAE

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook