campeggio

Il campeggio rappresenta l'opzione più economica per trascorrere le vacanze, nonché la soluzione migliore per chi desideri passare del tempo in completo relax ed a diretto contatto con la natura, portando con sé esclusivamente l'indispensabile e rinunciando almeno ad una parte delle comodità casalinghe.

Per trascorrere al meglio una vacanza in campeggio occorre organizzarsi per tempo, soprattutto se si tratta della prima avventura con tenda al seguito, in modo da poter avere con sé tutto ciò che occorre, basandosi sul recupero di oggetti già in proprio possesso e sul fai-da-te, in modo tale da potersi godere pienamente il soggiorno, senza trippe preoccupazioni. Ai consigli che seguono unite i nostri suggerimenti per rendere il vostro periodo di campeggio ancora più green.

1) Lampada da campeggio

Ecco una maniera curiosa per amplificare la luce prodotta da una semplice torcia applicata ad una fascia, simile a quelle che si utilizzano nell'escursionismo o semplicemente per la lettura durante il campeggio. In questo caso la luce di una piccola torcia viene amplificata avvolgendola attorno ad un flacone in plastica bianca semi trasparente, che ne amplificherà la luminosità. Possono essere adatti allo scopo i flaconi per il detersivo per i piatti o per la lavatrice. Ecco un'immagine da cui trarre ispirazione:

lampada bidone

2) Organizer per stoviglie e posate

Stoviglie e posate possono essere inserite all'interno di un portaoggetti in stoffa o in tela impermeabile, solitamente in vendita come contenitore dei giocattoli per i più piccoli, che potrà essere appeso in un luogo comodo durante l'utilizzo, in modo da avere sempre a portata di mano posate, bicchieri, tovaglie e tovaglioli. Durante il trasporto, per ottimizzare lo spazio, le pentole da campeggio possono essere inserite l'una dentro l'altra, così come i contenitori per alimenti, che potranno essere inoltre utilizzati per raggruppare le posate.

contenitore stoviglie

Per quanto riguarda queste ultime, i piatti e le stoviglie, meglio evitare l'usa e getta ed optare per utensili leggeri, lavabili ed utilizzabili. Dando un'occhiata in cantina o in soffitta recupererete certamente bicchieri, tazzine e piattini spaiati che saranno adattissimi da portare in campeggio. I contenitori con coperchio saranno adatti per trasportare piccoli barattoli di spezie e bottigliette con olio o aceto. Un ulteriore soluzione per appendere pentole e mestoli consiste nell'utilizzare una vecchia cintura da avvolgere attorno ad un tronco d'albero e a cui assicurare dei ganci recuperati dalle vostre vecchie grucce.

Kitchen-Box

3) Kit per il bucato

Non dimenticate di portare con voi un kit per il bucato composto da sapone di Marsiglia vegetale o di Aleppo sia in panetto che in scaglie, due secchielli da trasportare uno dentro l'altro (uno per il lavaggio e uno per il risciacquo), mollette per stendere, una corda (o più) a cui appendere il bucato ad asciugare, dei ganci per fissarla in modo che si trovi alla distanza più adatta da terra, una bottiglietta di aceto bianco da utilizzare a piccole dosi nel risciacquo in modo da rimuovere meglio i residui di sapone dal bucato ed un olio essenziale per profumare. Gli oli essenziali di eucalipto o di geranio contribuiranno inoltre, con la loro fragranza, a tenere lontani gli insetti mentre il bucato sarà steso.

4) Fuoco da campo

Se avrete la necessità di preparare un fuoco da campo, assicuratevi innanzitutto di trovarvi in una zona in cui sia lecito attrezzarlo e di conoscere le azioni da compiere in caso di emergenza. Il fuoco da campo dovrà essere collocato il più possibile lontano dagli alberi; non dovranno esservi nemmeno dei rami al di sopra di esso, per precauzione. La postazione dovrà essere attorniata da pietre disposte in modo da poter sorreggere una griglia, al di sotto della quale potrete accendere il vostro fuoco ed al di sopra della quale potrete posizionare le vostre pentole per la cottura dei cibi. Ecco alcune immagini esplicative qui:

building Campfire 4

5) Antizanzare

C'è chi si rifiuta di concedersi una vacanza in campeggio per il timore delle punture di insetti. Fortunatamente, esistono diversi rimedi naturali per risolvere il problema, in particolare nel caso delle zanzare. Con pochi ingredienti naturali sarà infatti possibile preparare dei rimedi fai-da-te adatti sia ad allontanare le zanzare, sia da applicare dopo essere stati punti, in modo da poter alleviare il rossore ed il prurito in poco tempo In questo articolo potrete trovare delle ricette da consultare per preparare prima della partenza un olio per il corpo antizanzare repellente, un olio per il corpo dopo-puntura ed un preparato antizanzare per il diffusore a candela.

Marta Albè

Leggi anche:

10 modi per rendere più green il viaggio in campeggio

Cinque gagdet utili per un vero ecocampeggio

Glamping, ovvero il campeggio con tutti i confort

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog