viaggiare_low_cost

Dopo mesi di ufficio e lavoro, l’idea di concedersi una fuga dalla “routine”, non importa quanto breve o a quale distanza da casa, è per molti un autentico sollievo. Un piccolo sogno da cullare, a cui molto spesso, però, si accompagnano realistiche considerazioni di ordine economico. Chi vuole partire senza spendere un capitale – da solo, con la famiglia al seguito o in dolce compagnia - deve mettere in pratica alcuni piccoli “trucchi” che consentono di pianificare unavacanza low cost, divertendosi o rilassandosi (a seconda di quale sia l’obiettivo che si ha in mente) comunque.

Ecco quindi 8 consigli di buon senso che possono sempre rivelarsi utili:

1. Scegliere di viaggiare in bassa stagione

Ovviamente, nessuno dice che dovete partire per la vacanza al mare in novembre o recarvi nei paesi tropicali in piena stagione delle piogge. Tuttavia, un buon compromesso tra portafoglio e buona riuscita della vacanza potrebbe scaturire proprio dalla scelta dei mesi giusti. Cercate di evitare i periodi di punta – con tariffe maggiorate e sovraffollamento delle località vacanziere - e scegliete, se possibile, i mesi “intermedi”: ad esempio, viaggiare nei paesi europei o negli Stati Uniti tra aprile e maggio oppure tra settembre e ottobre permette di risparmiare qualcosina godendo comunque di un clima ancora relativamente gradevole. Tenete conto che per ogni regione climatica ci sono periodi più o meno favorevoli o indicati: non andate alla cieca, quindi, ma cercate di raccogliere più informazioni possibili sulla destinazione dei vostri sogni per verificare la fattibilità del vostro viaggio.

2. Essere flessibili e giocare d’anticipo

La flessibilità è una preziosa risorsa per poter sfruttare al meglio le occasioni che ogni tanto fanno capolino sul mercato: ad esempio, vi permette di prenotare il volo o l’hotel nelle date in cui le tariffe sono più abbordabili. Se siete davvero molto, ma molto, flessibili, potreste anche avvantaggiarvi con cambiamenti di rotta decisamente radicali: volevate andare in Thailandia ma avete trovato un’offerta strepitosa per i Caraibi? Perché non ne approfittate? Se poi si desidera partire in aereo, è molto più economico decidere destinazione e periodo per tempo, per poter prenotare con qualche mese di anticipo.

3. Sfruttare il passaparola e gli aggiornamenti sui social network

I social network, come Twitter e Facebook, sono ottimi strumenti per raccogliere informazioni in anteprima e, di conseguenza, venire a conoscenza di occasioni e prezzi particolarmente invitanti senza doversi spostare di casa e senza neppure dover alzare la cornetta del telefono. Per i più giovani (ma non solo…), Facebook rappresenta anche un modo straordinario per mantenere in vita amicizie a chilometri e chilometri di distanza: una risorsa in più nel caso si desideri associare alla visita a qualche amico lontano anche un bel viaggio alla scoperta del suo paese.

4. Avere sempre in mente il tasso di cambio

Quando immaginate una destinazione, tenete sempre presente il tasso di cambio tra la vostra moneta e quella del paese che desiderate visitare. In alcuni casi, infatti, delle tariffe di volo piuttosto salate sono compensate da un cambio particolarmente favorevole, che vi permetterà di spendere pochissimo per hotel, visite e pasti. Essere consapevoli del cambio vi aiuterà anche a regolarvi meglio negli acquisti che effettuate nel corso del vostro viaggio, impedendovi di sforare il vostro budget.

5. Acquistare pacchetti “all inclusive”

Molto spesso, prenotare un pacchetto “volo+hotel” o “volo+auto a noleggio” o combinazioni simili consente di avere accesso a tariffe particolarmente vantaggiose, magari precluse a chi prenota i diversi servizi separatamente.

Attenzione, però: “molto spesso” non significa “sempre”. Per questo, prima di acquistare un pacchetto “all inclusive” informatevi riguardo alle tariffe generalmente applicate per i servizi che state prenotando (ad esempio, quanto costa in media un hotel della categoria che avete scelto o un’auto a noleggio con le stesse caratteristiche di quella che vi viene offerta…) per confrontare i prezzi e individuare qual è la soluzione più conveniente.

6. Scegliere soluzioni di pernottamento su misura

Quando scegliete un hotel o un bed & breakfast, dovete chiedervi quale tra le tante opzioni disponibili è più vicina alle vostre esigenze: se viaggiate con dei bambini, ad esempio, la vostra scelta dovrà necessariamente ricadere su sistemazioni family friendly, che non prevedono extra (o che prevedono degli extra piuttosto contenuti) per far sistemare nella camera una culla o un lettino in più.

Se siete giovani e andate un po’ all’avventura, potete scegliere formule molto economiche come il couchsurfing, che permette di usufruire gratuitamente di un posto letto (una stanza, un divano, uno spazio all’aperto in cui piantare una tenda…) nelle case degli utenti registrati sul sito e di conoscere così persone nuove, diverse per nazionalità, lingua, cultura, occupazione e così via. Inoltre potreste anche pensare di programmare il vostro viaggio condividendo l'auto e sfruttando i vari siti di car pooling che oltre a farvi risparmiare sul prezzo del mezzo di trasporto, vi permetteranno di limitare anche le emissioni necessarie per i vostri spostamenti.

Un'altra soluzione per chi non è particolarmente geloso della propria casa potrebbe essere rappresentata dai siti di "scambio appartamenti". Ormai ce ne sono tantissimi e tutti collaudati.

Infine, se viaggiate in auto dovete tenere presente che spesso le tariffe di parcheggio sono molto salate: meglio, quindi, scegliere un hotel o bed & breakfast che disponga di un parcheggio o di posti auto propri, o che sia situato nelle vicinanze di una zona di parcheggio gratuita. Quando possibile, la scelta più sostenibile (in tutti sensi) sarebbe spostarsi in treno o, per una vacanza davvero diversa, in bici.

7. Informarsi il più possibile

Prima di partire, è utile iscriversi a siti web locali delle città o della regione in cui ci si intende recare per venire a conoscenza di offerte speciali e last minute riguardo a ristoranti, manifestazioni, spettacoli e quant’altro e per cogliere opportunità di svago e/o di risparmio che altrimenti potrebbero sfuggirvi. Siti come Groupon, Poinx, Glamoo e tanti altri mettono giornalmente a disposizione week end e vacanze a prezzi scontatissimi e sono personalizzabili in base alle destinazioni o alla città dove si vive.

Quando arrivate presso l’hotel o il bed & breakfast che avete prenotato, è sempre saggio fare quattro chiacchiere con il portiere o con il gestore, per farvi indicare luoghi da visitare e locali o attrattive particolarmente convenienti presenti in zona. E, già che ci siete, verificate anche se l’hotel o il bed & breakfast in questione abbiano attivato particolari convenzioni a tariffe speciali con ristoranti o trattorie dei dintorni per il pranzo o per la cena.

8. Acquistare i generi alimentari presso negozi e supermercati locali

Una delle spese che incidono di più sul budget di un viaggio è rappresentata dai pasti. Ora, nessuno vuole privarvi del gusto di un pranzo o di una cena tipicidel luogo che state visitando né dovete digiunare: semplicemente, in molti momenti nel corso del viaggio possibile e conveniente mettere in campo il fai-da-te, acquistando gli ingredienti in un negozio o supermercato locale per poi preparare in tutta autonomia gustosi panini o insalate a prezzi ragionevolissimi.

Lisa Vagnozzi

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram