Via degli Dei: il sentiero più amato avrà il suo 'passaporto' (VIDEO)

via_degli_dei

Anche la Via degli dei che unisce Bologna a Firenze avrà il suo 'passaporto', ovvero il documento che accompagna il camminatore o il pellegrino che percorre i 120 chilometri di sentiero che attraversano l’Appennino.

La Via degli dei è diventata, infatti, una delle principali mete turistiche della montagna bolognese e fiorentina che lo scorso anno ha toccato i 18mila visitatori. Amanti del camminare, ma anche delle due ruote.

Un percorso ricco di storia e arte che si uniscono alla natura, laddove sul crinale tra Setta e Savena, gli Etruschi percorsero per almeno 4 secoli, un’antica strada che congiungeva Fiesole con Felsina, al fine di sviluppare i loro traffici e favorire il loro dominio sulla Pianura Padana.

La Via degli Dei ideata alla fine degli anni Ottanta del ‘900 da un gruppo di escursionisti bolognesi, ricalca prevalentemente questi antichi tracciati e, tra Monte Bastione e Monte di Fo’, passa accanto ad alcuni pregevoli basolati della strada romana, ora riscoperti.

LEGGI anche: SENTIERO DEGLI DEI: UNA MAGICA PASSEGGIATA AFFACCIATI SULLA COSTIERA AMALFITANA (VIDEO)

via degli dei1

Per questo motivo, InfoSasso e Appennino Slow hanno pensato al ‘passaporto’ del viaggio che sarà timbrato dalle strutture che si trovano lungo il sentiero, come simbolo del passaggio. Il documento avrà il costo di tre euro e potrà essere acquistato direttamente o fatto spedire dalla sede principale di Bologna Welcome (in piazza Maggiore) o nella sede di InfoSasso (nella piazza di Sasso Marconi).

LEGGI anche: 10 SENTIERI CHE ANDREBBERO PERCORSI ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA

via degli dei2

Per poter ricevere il gadget ufficiale (che non è ancora stato reso noto) bisognerà collezionare almeno cinque timbri per chi va a piedi o tre per chi va in bici impressi dalle strutture di accoglienza convenzionate, oltre 50 fino ad ora.

LEGGI anche: SENTIERO BUSATTE-TEMPESTA: IL MERAVIGLIOSO PERCORSO A PICCO SUL LAGO DI GARDA

via degli dei3

Completata la credenziale basterà inviare una e-mail o una immagine WhatsApp che mostri il documento regolarmente timbrato e l’organizzazione provvederà ad inviare a casa il gadget ufficiale.


Perché Via degli Dei?

Si legge sul sito:

“Perché il percorso attraversa località come Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove), Monte Venere, Monte Luario (Lua era la dea romana dell’espiazione)”.

Per questo motivo gli amanti del trekking e della mountain bike ripercorrono questo pezzo di storia gustando a pieno la bellezza incontaminata di questi luoghi.

LEGGI anche: ITINERARI A PIEDI: 4 NUOVI SENTIERI PER SCOPRIRE LE MERAVIGLIE DEL MONTE AMIATA

via degli dei4

L’intera traversata da Bologna a Firenze si può compiere in quattro/sei giorni o più a piedi oppure in due/tre giorni o più in bicicletta. È comunque possibile percorrere anche solo alcune tratte della Via degli Dei, per lasciare libertà a tutti i camminatori di costruire un proprio percorso personalizzato.

Dominella Trunfio

Foto