Vacanze per malati: la mappa delle mete su misura

malati in viaggio

Vacanze per malati, come fare? Quando si sta affrontando una malattia o una condizione di salute non proprio perfetta bisogna fare attenzione ad organizzare il viaggio e il soggiorno nel modo giusto. Come fare lo consiglia il medico internista Pier Mannuccio Mannucci, esperto dell’Università Statale di Milano.

L’esperto ha ideato una mappa delle vacanze a misura di malattia, cioè una serie di indicazioni utili sulle mete ideali da raggiungere a seconda del proprio stato di salute. Ad esempio chi soffre di ipertensione o di diabete, a suo parere, dovrebbe orientarsi su mete ben precise per le vacanze e tenere conto, ad esempio, delle temperature e dell’altitudine.

Ipertensione

Chi è iperteso non deve dimenticare di misurare la pressione in vacanza. Come destinazione del viaggio meglio scegliere un luogo al caldo perché la vasodilatazione può far diminuire la pressione. Caldo ma non troppo, però, a parere dell’esperto. Anche la montagna va bene ma non bisogna esagerare con l’altitudine per non avere conseguenze inadeguate sulla pressione. Fino a 1000-1200 metri va bene e bisogna fare attenzione ai capogiri in funivia.

Leggi anche: 10 CONSIGLI ALIMENTARI PER ABBASSARE LA PRESSIONE ALTA

Coronaropatia

Chi soffre di problemi alle coronarie dovrebbe stare lontano dalle altitudini eccessive, come nel caso dell’ipertensione. Meglio fare tutti i controlli necessari prima di partire e controllare di avere sempre a disposizione i medicinali che occorre assumere.

Diabete

Per i diabetici non ci sono problemi per la meta da scegliere, l’unico aspetto a cui fare attenzione è il cambiamento alimentare a cui si va incontro in estate. Bisogna continuare a misurare la glicemia e proseguire la terapia per il diabete portando sempre con sé tutto l’occorrente.

Leggi anche: COME TENERE A BADA IL DIABETE CON L’ALIMENTAZIONE

Asma e problemi respiratori

Chi soffre di asma e di problemi respiratori deve fare attenzione ai pollini. Andrebbero evitati prati e fiori, secondo l’esperto, e la montagna, dove la primavera è tardiva e ci sono ancora pollini a luglio e agosto. Meglio luoghi dal clima secco, temperato e caldo. Chi soffre di Bcpo deve evitare freddo e intemperie.

Leggi anche: ASMA DA FAST FOOD: IL CIBO SPAZZATURA AUMENTA LE ALLERGIE

Scompenso cardiaco

Il consiglio per chi soffre di scompenso cardiaco è di trascorrere le vacanze in collina ma anche di considerare innanzitutto la vicinanza ad un ospedale adeguato perché potrebbe essere necessario un ricovero in caso di emergenza. Meglio evitare i climi estremi e gli sforzi eccessivi. Anche il mare va bene ma senza esagerare.

Psoriasi

Chi soffre di psoriasi può trarre giovamento dall’esposizione al sole e dalle vacanze al mare perché l’esposizione al sole è considerata benefica per la pelle con psoriasi.

Leggi anche: PSORIASI: 10 RIMEDI NATURALI

Reumatismi e artrosi

In caso di reumatismi e artrosi meglio scegliere climi secchi, tenui e non estremi. Nel caso di persone anziani meglio scegliere località dal clima mite che siano vicine ad un ospedale, soprattutto in caso di varie problematiche di salute.

Leggi anche: REUMATISMI ARTICOLARI: 10 SINTOMI E 10 RIMEDI NATURALI

Donne in gravidanza

Il suggerimento dell’esperto per le donne in gravidanza è di scegliere per le vacanze una località dove si trovi un ospedale che abbia una casistica superiore ai 500 parti e di evitare i Paesi a rischio Zika.

Altre malattie

Nel caso delle altre malattie, infine, meglio non dimenticare di preparare una lista dei medicinali che occorrono in caso di emergenza e di fare una visita e gli esami necessari prima di partire. Chi è malato non deve rinunciare alle vacanze, a meno di situazioni molto gravi, basta solo un po’ di buonsenso e consultare il proprio medico prima di partire per ricevere le giuste raccomandazioni.

Marta Albè