agriturismi_pet-friendly

Torna il caldo e torna ad affacciarsi prepotentemente la voglia di spezzare la routine quotidiana trascorrendo qualche giorno lontano dai ritmi caotici della città. Ma torna anche il solito interrogativo che, soprattutto in estate, attanaglia chi in famiglia può vantare la compagnia di un animale domestico: dove lasciare il nostro amico a 4 zampe? L'ipotesi di portarlo con noi, però, sta diventando, per fortuna, sempre più una possibilità, specie se si sceglie di trascorrere la vacanza in un agriturismo perché aumenta la percentuale di quelli che in Italia accettano cani e gatti.

Da un'analisi condotta sugli oltre 12.500 agriturismi presenti sul portale Toprural.it, versione italiana di Toprural.com sito che, ad oggi, detiene la migliore offerta in Europa di alloggi rurali con più di 68.000 sistemazioni in 10 Paesi, è emerso come in Italia il 28% delle strutture, praticamente più di un agriturismo su quattro, sia pet-friendly contro il 27% registrato el 2009.

L'aumento della media nazionale riscontrato in questa seconda edizione dello studio, fa ben sperare per l'evoluzione nei prossimi anni della tendenza da parte degli agriturismi di permettere l'accesso agli animali domestici. Essere messi in grado di trascorrere i giorni di ferie con l’amico a quattro zampe rappresenta il primo passo per arginare il fenomeno degli abbandoni il cui numero, per fortuna, stando ai dati dell'osservatorio del Ministero degli Interni, si è dimezzato rispetto al 2008.

Tornando all'analisi, la crescita di un punto percentuale, corrisponde ad un 4,5% in più di agriturismi in tutto il Belpaese a disposizione dei padroni per un soggiorno in compagnia dei propri animali. In particolare, l'impennata dell'offerta si è registrata in Basilicata e in Toscana con una crescita delle strutture pet-friendly del 9,1%.

Nella classifica stilata dal portale, tra le regioni con il numero più alto di agriturismi dove hanno accesso gli amici a 4 zampe, spiccano Piemonte e Valle d'Aosta rispettivamente con 37,9% e 36,8%, mentre restano in coda, come per il 2009, Campania (13,2%) e Sardegna (19,6%)

Volendo paragonare invece la situazione italiana con quella analizzata nelle vicine Francia e Spagna, emerge come nella penisola iberica la percentuale di agriturismi che accettano animali sia leggermente più alta, attestandosi al 29% al contrario della Francia in cui la media è ferma al 22%.

Simona Falasca

Per visualizzare in dettaglio tutta la classifica regione per regione degli agriturismi pet-friendly stilata da Toprural.it, scarica il pdf

 
monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram