terre ospitali

L'Italia nasconde dei veri e propri paradisi naturalistici e culturali che meritano di essere riscoperti all'insegna del turismo sostenibile. Se non avete ancora deciso la meta delle vostre prossime vacanze, date una possibilità in più alla nostra penisola e a quei luoghi che forse non conoscete ancora e non avete mai visitato.

Dall'Abruzzo alla Puglia, dall'Alto Adige al Lazio: sono davvero tante le località italiane che meritano più attenzione e che possono trasformarsi nella meta ideale di un turismo lento e attento alla riscoperta delle tradizioni locali.

Il progetto Terre Ospitali mette in rete cinque GAL (Gruppi d'Azione Locale), in cui realtà pubbliche e private sono integrate per lo sviluppo di un'area rurale – distribuiti su diverse regioni italiane:'Castelli Romani e Monti Prenestini in provincia di Roma nel Lazio, Meridaunia in provincia di Foggia in Puglia, Maiella Verde, che copre l'intera provincia di Chieti in Abruzzo, insieme a Val Martello e a Valli di Tures e Aurina nella provincia di Bolzano in Trentino-Alto Adige. Il progetto sostiene le comunità locali di produttori, artigiani, ristoratori e operatori dell'accoglienza uniti da un alto valore dell'ospitalità.

Ecco 5 mete italiane del turismo sostenibile tutte da scoprire.

1) Castelli Romani e Monti Prenestini

castelli romani e monti prenestini

Le terre dei Castelli Romani e dei Monti Prenestini sono la meta ideale sia per chi vuole perdersi tra le suggestioni dell'arte e della storia, sia per chi ama il gusto e la convivialità delle sue osterie, le tipiche fraschette. Cibo e vino a volontà per chiunque scelga il fascino di antiche rovine, il sapore dei prodotti del luogo, l'emozione di tramonti indimenticabili e il piacere di un'allegra serata in compagnia. Richiedi qui la guida gratuita.

2) Monti Dauni

monti dauni

Il territorio dei Monti Dauni può essere identificato con quello del Gal Meridaunia, area interna della provincia di Foggia. È l'unica area montana della Puglia, una zona omogenea al suo interno per la struttura fisica e ambientale e per le potenzialità socio-economiche che possiede. È caratterizzata da una forte integrità ambientale e un eccezionale valore storico: usi, costumi, tradizioni culturali, linguistiche e religiose particolarmente radicate danno a quest'area una grande potenzialità turistica ancora da esprimere. Il comprensorio dell'Appennino appare collegato con le aree naturali limitrofe da almeno due importanti corridoi ecologici e, al suo interno, le varie aree naturali appaiono sostanzialmente ben collegate fra loro. Richiedi qui la guida gratuita.

3) Provincia di Chieti

provincia di chieti

L'area geografica del GAL Maiella Verde abbraccia, nel suo complesso, 81 comuni della provincia di Chieti suddivisi in tre sub ambiti, il Chietino Ortonese, il Sangro Aventino ed il Vastese. L'area offre una grande ricchezza di "ambienti", con quadri differenti di conservazione e compromissione, caratterizzati da una rilevante diversità sia per quanto riguarda il patrimonio culturale che naturalistico. Il territorio include svariate aree protette: il Parco Nazionale della Maiella, 5 Riserve Naturali (Parco dell'Annunziata, Lago di Serranella, Cascate del Verde, Abetina di Rosello e Bosco di Don Venanzio) e numerosi Siti di Importanza Comunitaria. Richiedi qui la guida gratuita.

4) Val Martello

val martello

Tutto ciò che serve per rigenerarsi, lo si trova qui: relax, tranquillità, aria sana e pulita di montagna, natura incontaminata con la sua straordinaria flora e fauna. Il trekking, la mountain bike e tutta la varietà di sport invernali e non sono uno dei modi migliori per ammirare i paesaggi della Val Martello, immergersi nell'atmosfera di queste montagne e scoprirne tutti i segreti. Non mancano mercatini ed eventi tipici, antiche tradizioni e soprattutto sapori e piatti esclusivi, che potete gustare solo qui. A cominciare dalle fragole! Richiedi qui la guida gratuita.

5) Valli di Tures e Aurina

valli di tures e aurina

Dormire in igloo, immergersi in una miniera o slittare di notte al chiaro di luna sono solo alcune delle curiosità da provare nelle Valli di Tures e Aurina, dove potrete anche mettere alla prova il vostro coraggio e le vostre capacità in un parco avventura immerso nel bosco ed immergervi nelle atmosfere medievali del Castello di Tures. E se montagne e cascate non vi bastano, potete cimetarvi con la scuola di tombolo. Per i più golosi, i prodotti enogastronomici locali sono uno dei principali punti di interesse, a cominciare dai gustosi formaggi di malga. Richiedi qui la guida gratuita.

Marta Albè

Fonte foto: Terre Ospitali

Leggi anche:

TURISMO RESPONSABILE: 10 AGENZIE DI VIAGGI E TOUR OPERATOR PER VACANZE ECOSOSTENIBILI

RILANCIAMO L'ABRUZZO CON IL TURISMO SOSTENIBILE

CICLOTURISMO: I 10 PERCORSI E PISTE CICLABILI PIÙ BELLI E AMATI D'EUROPA

forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram