Nights Swap: come viaggiare gratis scambiando notti

swap nights

Il modo di viaggiare sta cambiando. In questo caso non parliamo dei mezzi di trasporto per raggiungere la meta delle vacanze, ma della scelta dell'alloggio. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria evoluzione: dallo scambio di case, all'airbnb, fino al couchsurfing. Ora si parla invece di Swapnights, cioè di scambio di notti. Si tratta della nuova frontiera della sharing economy e del risparmio.

L'airbnb, che dal settore viaggi si è poi esteso al mondo del lavoro e degli uffici, permette di prenotare online alloggi in tutto il mondo, da un appartamento in centro a una villa in campagna, attraverso un portale che mette in contatto persone che possono condividere autentiche esperienze di viaggio a qualsiasi prezzo.

Sono nate nel contempo diverse community che facilitano lo scambio di casa per le vacanze. Alloggiare nelle case private per vacanze più green e low cost è diventato più semplice grazie a portali web, come Familink Travel, che mettono in contatto viaggiatori di ogni parte del mondo in pochi secondi.

Il couchsurfing permette di viaggiare in modo sostenibile e low-cost semplicemente andando alla ricerca di ospitalità in case private, dove troverete a disposizione un divano tutto per voi su cui riposare per una o più notti, mentre andrete alla scoperta della località prescelta, vivendo a diretto contatto con gli abitanti del luogo.

LEGGI anche: Couchsurfing: viaggiare e condividere low cost

La nuova frontiera del momento sono però le Swap Nights. Il Night Swapping nel 2013 ha conquistato più di 6000 persone in tutto il mondo. In Francia, proprio un anno fa, è nata la startup Cosmopolit Home, che consente di soggiornare gratuitamente grazie allo scambio di notti. Si tratta della prima piattaforma europea tutta dedicata ai privati.

Cosmopolit Home è basata su una community web che unisce più di 6000 alloggi in 54 Paesi diversi. La promessa è di risparmiare fino al 65% sul budget per le vacanze. La partecipazione al Night Swapping richiede uno scambio attivo. Si mettono a disposizione la propria casa o camera per gli ospiti e si ottengono notti gratis ospitando gli utenti della community, per avere poi la possibilità di soggiornare a propria volta senza spendere nulla.

Un secondo esempio legato allo scambio di notti è rappresentato dalla piattaforma Swap Nights. Il servizio è dedicato a proprietari di case e appartamenti per le vacanze e ai gestori di ogni tipo di alloggio destinato ai viaggiatori, dall'albergo al campeggio. In questo modo gli operatori del turismo e i proprietari di case vacanza di tutto il mondo possono spostarsi liberamente e gratuitamente ovunque, grazie ad una vera e propria rete di ospitalità. Chiunque può visitare il sito web, ma soltanto gli operatori che si occupano di strutture ricettive professionali possono iscriversi e partecipare allo scambio.

Pronti a viaggiare gratis?

Per info cosmopolithome.com e swapnights.com.

Marta Albè

Fonte foto: bookeasytriptravelblog.com

Leggi anche:

Viaggi low-cost: come la Share Economy può salvare le nostre vacanze

Dormi con uno sconosciuto e risparmi sulla stanza