Crociera di ricerca nel Santuario dei cetacei alla scoperta di delfini e balene nel Mediterraneo

delfini pelagos - fonte foto: bestwallpaperhd.com

Custodite da sempre il sogno di poter ammirare da vicino i cetacei? Per avvistare delfini e balene non è necessario recarsi nel bel mezzo del Pacifico e, nel contempo, le visite a tristi delfinari non rappresentano di certo l’opzione migliore. La buona notizia consiste nel fatto che il nostro Mediterraneo è ricco di queste meravigliose creature, che necessitano di essere studiate ed osservate al fine di preservare la biodiversità.

È proprio con un simile intento che Tethys ed Enpa organizzano delle spedizioni per l’osservazione dei cetacei aperte a volontari non esperti, che potranno contribuire comunque in maniera personale ed utile alla ricerca scientifica, cogliendo l’occasione di ammirare da vicino delfini e balene.

Enpa e Tethys invitano tutti gli interessati all’incontro ed allo studio di delfini e balene a bordo del motorsailer Pegasos. Lo scopo principale consiste nella valorizzazione dell’area protetta costituita dal Santuario dei Cetacei Pelagos e nella protezione delle specie marine che lo popolano. Si tratta della più grande area marina protetta presente nell’emisfero boreale e la sua estensione è pari a circa 90 mila chilometri quadrati nel Mediterraneo nord occidentale, tra la nostra penisola, la Sardegna e la Francia.

Il Santuario comprende Mari Ligure, Mar di Corsica e parte de Mar Tirreno. Esso è purtroppo minacciato da numerosi e negativi interventi antropici e da gravi incidenti avvenuti di recente, come il disastro della Concordia e la perdita da parte di una nave Grimaldi di oltre duecento fusti contenenti sostanze altamente tossiche.

Gli avvenimenti che minacciano il santuario costituiscono un motivo in più per innalzare il livello di attenzione nei confronti dei cetacei. Le ricerche condotte a bordo del Pelagos permetteranno il monitoraggio dello stato di salute dei cetacei e l’andamento delle diverse popolazioni presenti in tale area.

Balenottera comune E. Carpinelli Tethys

Tra i protagonisti degli incontri più emozionanti che potranno avvenire a bordo di Pelagos vi sono balenottere, capodogli e delfini, l’avvistamento dei cui branchi permette di vivere emozioni indescrivibili. Il progetto è parte di un nuovo modo di intendere la ricerca scientifica, basato sull’apertura ai non esperti e sul coinvolgimento del pubblico, il cui aiuto può rappresentare un contributo prezioso al lavoro dei ricercatori, in nome di una vera e propria “Citizen Science”.

Le crociere organizzate da parte di Enpa e Tethys si svolgeranno da maggio a fine settembre e sono aperte alla partecipazione di volontari paganti, a cui non è richiesta alcuna competenza. Saranno coinvolti nell’osservazione dei cetacei e nella raccolta dei dati necessari allo svolgimento delle ricerche. Il denaro raccolto permetterà di sostenere i costi delle spedizioni in mare e, per gli studenti, grazie a questa esperienza, sarà possibile accumulare crediti formativi.

Clicca qui per ricevere maggiori informazioni.
Scopri qui tutte le date e le tariffe delle crociere.

Marta Albè

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

corsi pagamento

seguici su facebook