Naica, la spettacolare Grotta dei cristalli messicana (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È probabilmente una delle più grandi meraviglie sotterranee della Terra e dalla sua scoperta, avvenuta tra il 2000 e il 2002, non ha mai smesso di sorprendere. Stiamo parlando della Grotta dei cristalli, al secolo la miniera di Naica, nello stato di Chihuahua in Messico, conosciuta per i suoi cristalli di selenite, ovvero di gesso purissimo.

La caverna di piombo e argento è completamente ricoperta da cristalli che raggiungono anche i 12 metri di altezza, il tutto è conservato in un’ambiente lunare a una temperatura di circa 48 gradi centigradi con l’aria satura di umidità. È stato stimato che il livello di sopravvivenza dell’uomo è di pochi minuti per questo la grotta dei cristalli può ben sperare di rimanere ancora incontaminata.

Per effettuare esplorazioni al suo interno, l’Associazione Geografica La Venta, un team internazionale di speleologi e ricercatori, nel 2006 ( e per circa tre anni) ha dovuto, infatti, entrarci con speciali tute condizionate e respiratori che gli hanno permesso di svolgere attività per due ore di seguito.

12 crystal cave explorers 714Photo credit

01 crystal cave 714Photo credit

04 ice cooled suit 714Photo credit

Per molti anni, la Grotta dei cristalli messicana è stata considerata come un mistero della scienza, fino a quando Juan Manuel Garcia-Ruiz, scienziato dell’ Università di Granada in un articolo apparso sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences”, ha svelato la sua origine.
Per il cristallografo queste strutture sono spuntate grazie alla lentezza con cui il materiale si cristallizza. Secondo i calcoli dello scienziato, i cristalli crescono a un ritmo che equivale allo spessore di un capello ogni 100 anni.

La crescita è talmente lenta che fino a oggi era quasi impossibile da misurare. Ci siamo riusciti in questo studio perché abbiamo progettato un microscopio con l’ Università di Sendai, in Giappone. Questo strumento ci ha permesso di stimare che alcuni dei cristalli sono cresciuti in circa un milione di anni, ha spiegato Garcia-Ruiz.

La grotta si trova a 300 metri di profondità e contiene i più grandi cristalli mai trovati sulla Terra, alcuni dei quali arrivano a pesare anche 55 tonnellate. Attualmente, i minerali vengono estratti quattrocento metri al di sotto della grotta e per mantenere questa area attiva, la Compagnia Peñoles pompa in superficie circa 1.000 litri al secondo di acqua a 59 °C.

Questo spiega l’alta temperatura degli ambienti sotterranei. Quando la miniera cesserà le attività e i motori delle pompe si spegneranno, la Grotta dei Cristalli tornerà al suo stato naturale. Non rimane che godersi lo spettacolo di queste immagini.

11 17 13 07 55 04 1 turismoPhoto credit

naica title crystalPhoto credit

Dominella Trunfio

Photo credit

LEGGI anche:

12 spettacolari grotte di ghiaccio per gli amanti dell’inverno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook