Repubblica Dominicana: l’eco-villaggio sostenibile e autosufficiente per una vacanza a contatto con la natura

las_galeras_01.jpg

Se sognate una vacanza esotica, ma che sia nello stesso tempo all’insegna della sostenibilità e del rispetto della natura, forse apprezzerete questo eco-villaggio realizzato da un imprenditore italiano a Las Galeras, a nord est della Provincia di Samanà, nella Repubblica Dominicana, in un’area caratterizzata da una natura rigogliosa e ancora selvaggia.

L’idea di costruire una struttura ricettiva sostenibile, autosufficiente ed ecologica in prossimità della baia di Samanà, in uno spicchio di mondo ancora incontaminato e paradisiaco, lontano dal rumore e dal caos delle località più note e turistiche del Paese caraibico, è nata all’inizio degli anni Duemila, come racconta Sergio Boschetti, fondatore, proprietario e gestore di Las Galeras Village.

LEGGI anche: L’ecovillaggio che autoproduce tutta l’energia (e il cibo) di cui ha bisogno (FOTO e VIDEO)

Undici anni fa, insieme ad alcuni amici, ho iniziato a costruire il nostro sogno ecologico e ecosostenibile a Las Galeras, Samanà, nella Repubblica Dominicana, sopra una collina affacciata al mare, in un piccolo paesino di pescatori, dove le acque cristalline e pure, le spiagge bianchissime prive di turismo e la natura rigogliosa, incontaminata e verdissima, la fanno da padrone.” – racconta in proposito lo stesso Boschetti - ”Nel 2008 ho deciso di trasferirmi definitivamente nel villaggio, per seguire e terminare tutti i lavori necessari al suo mantenimento. Dal 2010, la forte crisi economica ha fatto sì che le persone che mi hanno accompagnato in questa avventura abbiano dovuto vendere le proprie quote e, quindi, sono rimasto l’unico proprietario di tutto il villaggio.”

Oggi quello che era nato come un sogno è una realtà ben consolidata: l’eco-villaggio Las Galeras Village consta di 10 ville, di una piscina, di un ristorante, di un giardino tropicale e di un maneggio ed è in grado di ospitare numerosi turisti, a cui offre diverse opportunità di relax edi  turismo a contatto con la natura. Il complesso è completamente autosufficiente dal punto di vista energetico, tanto da produrre anche un surplus che viene venduto alla società che gestisce il servizio di energia a livello locale.

las galeras 00

Adagiato su un morbido pendio, tra colline verdi e lussurreggianti, e a poca distanza da due spiagge bianche e incontaminate, l'eco-villaggio è dotato anche di un sistema per la raccolta dell’acqua piovana, che viene utilizzata per l’irrigazione dei campi circostanti, in cui vengono coltivati frutta e verdura biologiche, utilizzate anche per la produzione di farine, marmellate, torte e gelati. Occasionalmente, all'interno della struttura viene prodotto anche del formaggio, con il latte proveniente da allevamenti vicini.

LEGGI anche: Umepay: un gruppo di amici crea l’ecovillaggio per ritrovare il contatto con la natura (VIDEO)

Il simbolo della struttura è un albero della vita, una pianta centenaria situata su una collinetta di roccia, a dominare il villaggio e la baia di Samanà, dove, tra i mesi di gennaio e marzo, è possibile avvistare numerosissime balene, che vi si recano per partorire e che sono ben visibili anche dalla terraferma.

“È un paradiso bellissimo […]” – conclude Boschetti – “È il posto ideale per rilassarsi, per godere delle meraviglie della natura, per degustare i migliori frutti del mare e per vivere in simbiosi con un popolo sorridente e cordiale come quello dominicano.”

Un prezioso angolo di mondo, aggiungiamo noi, che merita di essere visitato e assaporato, certo, ma che va soprattutto rispettato.

Lisa Vagnozzi

Photo Credits