Best in travel 2020: le Marche al secondo posto tra le regioni top da visitare secondo la Lonely Planet

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Puntuale come sempre, la Lonely Planet ha stilato la classifica delle mete più belle da visitare nel 2020 e, a sorpresa, nell’elenco delle Regioni da non perdere, al secondo posto compaiono le Marche (unica rappresentante dell’Italia nella nuova classifica).

La giuria di esperti della Lonley Planet, percorrendo chilometri e chilometri in tutto il mondo, è andata a caccia delle mete di viaggio più attuali, stimolanti e sorprendenti per l’anno che sta per arrivare, il 2020!

Ottimi spunti per scoprire i 10 paesi più belli ma anche le singole città, le regioni del mondo e le mete più convenienti, per chi non vuole rinunciare a viaggiare con un occhio di attenzione verso il risparmio. Al primo posto tra i paesi migliori da visitare troviamo il Bhutan seguito dall’Inghilterra mentre per quanto riguarda le città, il consiglio è di recarsi a Salisburgo al primo posto o a Washington DC al secondo.

Il nostro paese, quest’anno, è rappresentato solo dalle Marche che ottengono un ottimo secondo posto nella classifica “Top ten regions” (al primo la Via della Seta in Asia). La motivazione della scelta, come si legge sul sito della nota casa editrice australiana di guide turistiche, è la seguente:

“Nel 2020 la regione salirà alla ribalta, quando Urbino, una delle sue città più suggestive, guiderà le celebrazioni per il 500° anniversario della morte del grande pittore rinascimentale Raffaello. Ecco dunque l’occasione perfetta per partire alla scoperta di un territorio stupefacente, per molti versi ancora sconosciuto. E probabilmente una delle ragioni del suo grande fascino è proprio quella di poter esplorare con calma, e in relativa solitudine, maestose rovine romane, svettanti architetture gotiche, massicci castelli medievali e sublimi palazzi rinascimentali che custodiscono collezioni d’arte tra le più ricche d’Italia. Il tutto racchiuso tra alte montagne boscose e la placida costa dell’Adriatico e condito da golosi festival gastronomici”.

Ma scopriamo tutti i paesi, le città e le regioni che sono entrate nella top ten 2020.

I 10 Paesi da visitare nel 2020

Dzong-punakha

  • Bhutan
  • Inghilterra
  • Macedonia del Nord
  • Aruba
  • eSwatini
  • Costa Rica
  • Olanda
  • Liberia
  • Marocco
  • Uruguay

Le 10 regioni da visitare nel 2020

Uzbekistan

  • Via della Seta, Asia centrale
  • Marche, Italia
  • Tōhoku, Giappone
  • Maine, Stati Uniti
  • Lord Howe Island, Australia
  • Provincia del Guìzhōu, Cina
  • Provincia di Cadice, Spagna
  • Argentina nord-orientale
  • Golfo del Quarnaro, Croazia
  • Foresta amazzonica, Brasile

Le 10 città da visitare nel 2020

salisburgo-austria

  • Salisburgo, Austria
  • Washington DC, Stati Uniti
  • Il Cairo, Egitto
  • Galway, Irlanda
  • Bonn, Germania
  • La Paz, Bolivia
  • Kochi, India
  • Vancouver, Canada
  • Dubai, Emirati Arabi Uniti
  • Denver, Stati Uniti

Le destinazioni più convenienti

Indonesia

  • Nusa Tenggara orientale, Indonesia
  • Budapest, Ungheria
  • Madhya Pradesh, India
  • Buffalo, Stati Uniti
  • Azerbaigian
  • Serbia
  • Tunisia
  • Cape Winelands, Sudafrica
  • Atene, Grecia
  • Zanzibar, Tanzania

Seguirete i consigli della Lonely Planet per il vostro prossimo viaggio?

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook