Giappone: metà soggiorno gratis per gli stranieri, la ricetta del Governo per rilanciare il turismo internazionale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una notte gratis su tre e biglietti a costo zero per musei e siti archeologici: per chi ha il desiderio di visitare il Giappone, il 2020 potrebbe essere – paradossalmente – l’anno buono. Per incentivare la ripresa del turismo, infatti, il governo nipponico annuncia una campagna di agevolazioni volta a coprire la metà delle spese dei visitatori  internazionali (una volta sia accertato che l’epidemia di coronavirus è sotto controllo).

Dopo aver promesso 100mila yen a tutti i cittadini, a prescindere dal reddito, e immediatamente dopo la proclamazione della fine dello stato di emergenza da parte del premier Shinzo Abe, ora è il capo dell’Agenzia del turismo del Paese del Sol Levante, Hiroshi Tabata, ad annunciare un piano di circa 11 miliardi di euro, grazie al quale agli ospiti stranieri verrà con ogni probabilità offerta, tra le altre cose, una notte ogni tre, mentre ci saranno biglietti gratis per siti e musei archeologici e agevolazioni negli abbonamenti ferroviari. Il tutto entro luglio.

I dettagli saranno disponibili presto sul sito ufficiale dell’ente del turismo locale, ma pare in ogni caso si tratti di rimborsi destinati a coprire il 50% dei costi dei biglietti aerei dei turisti a partire da luglio (se il numero dei contagi continua a scendere sensibilmente).

Secondo quanto riportato dal Japan Times, meno di 3mila viaggiatori stranieri hanno visitato il Giappone in aprile, segnando un calo del 99,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

È la prima volta che il dato mensile è sceso sotto i 10mila dal 1964, da quando cioè l’Agenzia del turismo giapponese ha iniziato a compilare tali statistiche. Il minimo precedente per i visitatori stranieri mensili è stato di 17.543, registrato nel febbraio 1964.

Il divieto d’ingresso in Giappone volto a prevenire la diffusione del nuovo coronavirus è stato esteso a circa 100 Paesi. Negli ultimi anni, il turismo in entrata è stato uno dei pochi settori a vedere una rapida crescita in un’economia a lungo stagnante. Ma la pandemia di coronavirus di questi mesi ha comportato il rinvio delle Olimpiadi e paralimpiadi di Tokyo inizialmente programmate per luglio, dando un duro colpo anche alla spinta turistica.

È per questo che si sta pensando ora a come risollevare le sorti del Paese del Sol Levante: per ora non si sa molto, ma quel che è certo è che le offerte saranno disponibili presto attraverso il sito ufficiale dell’ente del turismo giapponese. Essenzialmente, agli ospiti verrà offerta una notte ogni tre, ci saranno biglietti gratis per siti e musei archeologici e agevolazioni negli abbonamenti ferroviari. Il tutto dovrebbe essere operativo entro luglio.

Fonte: Japan Times

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook