La Grande Muraglia Cinese sta lentamente scomparendo

La Grande Muraglia Cinese è una delle strutture realizzate dall’uomo più sorprendenti del mondo. Ma ora sta mostrando segni di decadimento, proprio per mano del suo creatore. Gli effetti del turismo e del riutilizzo incontrollato dei suoi elementi in pietra iniziano a farsi sentire tanto che il 30% del volume della Grande Muraglia Cinese sarebbe ormai scomparso.

Questa opera ha alle spalle una storia lunga e ricca. L’inizio della costruzione della Grande Muraglia Cinese risale al III secolo AC e arriva al culmine durante la dinastia dei Ming, tra il 1368 e il 1644. In questo periodo sono state costruite oltre 4000 miglia della Grande Muraglia, di cui 1200 sono ormai scomparse.

Mentre alcune torri e percorsi hanno ceduto al passare degli anni e agli agenti atmosferici, porzioni significative delle pietre della Grande Muraglia vengono portate via senza permesso e rivendute ai residenti per essere utilizzate come materiale da costruzione.

Si tratta di azioni illegali che però sembrano essere fuori controllo. Esiste poi il problema del turismo che ormai è andato fuori dai percorsi indicati e che si spinge sempre più verso le sezioni meno robuste della Grande Muraglia.

Non c’è nessuna autorità specifica a cui segnalare i danni e ci si aspetta che il Governo cinese possa intervenire per una maggiore protezione della Grande Muraglia con regole ad hoc. Presto potrebbe nascere uno spazio ad hoc per i graffiti in modo da proteggerla dal vandalismo.

Questo fenomeno sta provocando gravi danni. Il Governo cinese sta pensando di piantare alberi per proteggere il terreno attorno alla Grande Muraglia dall’erosione. Molte torri stanno diventando sempre più pericolanti e purtroppo i forti temporali estivi potrebbero metterle a rischio.

grande muraglia cinese 1

grande muraglia cinese 2

grande muraglia cinese 3

grande muraglia cinese 4

grande muraglia cinese 5

grande muraglia cinese 6

Vi sono state segnalazioni sempre più frequenti di rifiuti abbandonati e della comparsa di graffiti lungo la Grande Muraglia Cinese. Comportamenti pessimi da attribuire a turisti che non hanno rispetto del patrimonio storico che si trovano davanti. La raccomandazione ai visitatori è quella di non abbandonare nulla vicino alla Grande Muraglia e di non portare via nulla, se non i propri ricordi.

Marta Albè

Fonte foto: discovery.com

Leggi anche:

Grande Muraglia Cinese: presto uno spazio ad hoc per i graffiti per proteggerla dal vandalismo
Smog: l’Esercito di Terracotta è in pericolo

Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Cosmoprof 2020

Scarica la guida sulla clean beauty, il futuro della cosmesi è green

Roma Moto Days

Al Motodays 2020 va in scena la mobilità elettrica

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook