Ice-hotels: gli alberghi di ghiaccio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ice Hotels, freddolosi astenersi. Per tutti coloro che, olessero trascorrere una vacanza davvero diversa dal solito, ma decisamente eco-friendly, non c’è nulla di meglio di un soggiorno in un albergo di ghiaccio.

Si tratta certamente di un tipo di sistemazione inusuale, ma sparsi per il mondo si trova un buon numero di Ice Hotels. La particolarità di queste strutture realizzate con neve e ghiaccio è quella di essere, nella stragrande maggioranza dei casi, completamente ecocompatibili, dal momento che vengono utilizzati soltanto materiali naturali, ma soprattutto che all’arrivo della bella stagione si sciolgono.

Clima rigido e attenzione all’ambiente sono due tra le caratteristiche principali dei paesi scandinavi; sembra quindi naturale che nell’estrema punta nord dell’Europa si trovino molti alberghi-igloo. Il più noto si trova in Svezia, a Jukkasjärvi, poco lontano da Kiruna, la città più a nord del Paese. Qui, da ormai venti anni, al sopraggiungere della stagione fredda si costruisce l’Icehotel.

icehotels Svezia

L’albergo si compone di 62 camere, realizzate utilizzando ben 900 tonnellate di ghiaccio e addirittura 21.500 tonnellate di neve. Quando, verso aprile, la temperatura comincia a salire e gli ultimi ospiti se ne vanno, l’albergo si scioglie in maniera del tutto naturale, per tornare ad alimentare il fiume Torne. Oltre a questo, l’Icehotel si segnala anche per la scelta di utilizzare il 100% di energie rinnovabili e per la volontà di produrre, entro il 2016, un surplus di elettricità pulita.

ICEHOTEL Jukkasjarvi room blu

ICEHOTEL Jukkasjarvi room bool

ICEHOTEL Jukkasjarvi bad room

Rimanendo in Scandinavia, ma spostandoci in Norvegia, citiamo il Kirkenes Snow Hotel, al confine con la Russia, ed il Bjorli Ice Hotel (aperto dal primo gennaio al 30 aprile 2010): quest’ultimo, che è il più grande albergo di ghiaccio della Norvegia, a tre ore di auto da Trondheim, si trova al centro di un parco naturale unico nel suo genere, a ben 1250 metri sul livello del mare! Ad Alta invece, poco distante da Capo Nord, sorge il Sorrisniva Ice Hotel, dove perfino la galleria d’arte e la cappella sono di ghiaccio.

Oltreoceano, il primo albergo di ghiaccio è stato costruito in Canada. Aperto nel 2000, offre ai suoi ospiti letti in ghiaccio coperti da pelli di renna…che fortunatamente non costituiscono l’unico scudo contro il freddo! Sono infatti a disposizione di tutti materassi e sacchi a pelo per trascorrere la notte al caldo. E se già pensate con orrore al momento della doccia, vi rassicuriamo: le sale da bagno, in una struttura separata dalle camere vere e proprie, sono riscaldate. Per una vacanza da brivido, ma solo in parte!

Per maggiori informazioni: www.icehotel.com e www.ice-lodge.com

Sara Pietrantoni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook