Dormire con i pesci: la camera subacquea di un albergo in Tanzania (FOTO)

underwater-room

Un’esperienza unica ed emozionante. La offre ai suoi ospiti una camera d’albero di un resort a cinque stelle molto, molto particolare: è costruita sott’acqua e consente di dormire letteralmente con i pesci. Progettata dagli svedesi del Genberg Underwater Hotels, quest’innovativa stanza sommersa è l’ultima attrazione del The Manta Resort , sulla isola di Pemba, in Tanzania, a circa 50 chilometri a nord-est di Zanzibar.

Prima nel suo genere in Africa, la camera subacquea combina il lusso e il confort tipici delle strutture a 5 con un audace e coraggiosa avventura subacquea: starsene sdraiati a letto immersi per circa 4 metri in uno dei più ricchi panorami della barriera corallina dell’Oceano Indiano, insieme a pesci, polpi e calamari.

Oltre alla camera da letto sott’acqua, la struttura galleggiante di tre piani, realizzata a poca distanza dalla costa, offre anche una terrazza panoramica, una piscina e una zona lounge al livello del mare. Di notte, i faretti subacquei attorno alle finestre attraggono e illuminano le forme di vita marine notturne. Al Manta Resort, insomma, è proprio il caso di dirlo, “chi dorme non piglia pesci”.

Dal suo debutto a inizio di questo mese, solo sei fortunati ospiti hanno avuto l’opportunità di passare una notte al suo interno, forse anche per via del suo costo proibitivo. La camera costa 1500 dollari a notte per un soggiorno di due persone, o 900 dollari a notte per single. Suggestivo certamente. Ci si augura anche rispettoso del mare in cui è immerso e della sua ricchissima biodiversità.

Roberta Ragni

Fonte e foto

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

tuvali
seguici su Facebook