Ponte di Ognissanti: 10 suggestivi borghi italiani da non perdere

pentedattilo_panorama

Borghi abbandonati, e non solo. Dove andare il Ponte di Ognissanti? Quest'anno il calendario, ai più fortunati, offre una bella opportunità: quella di fare un lungo ponte del 1 novembre. Complice un clima temperato, ci sono dunque cinque giorni per rilassarsi e scoprire le bellezze paesaggistiche del nostro territorio.

Se non avete ancora programmato nulla, potete ispirarvi alla nostra lista che racchiude alcuni tra i borghi italiani da non perdere, tra cui spiccano quelli abbandonati.

Ognuno caratterizzato da una chicca particolare, per fare un tuffo tra natura ed enogastronomia ed accontentare davvero tutti!

Ponte di Ognissanti: 10 borghi italiani da non perdere

Craco, Basilicata

Sono migliaia i visitatori che ogni anno visitano Craco, il paese in provincia di Matera diventato borgo fantasma dopo una disastrosa frana del 1963. Per tutelare la sua integrità, il borgo color ocra si visita in gruppi e accompagnati, per ragioni di sicurezza, da una guida.

LEGGI anche: CRACO: LA FRAGILE BELLEZZA DEL BORGO MEDIEVALE FANTASMA (FOTO E VIDEO)

craco borgo fantasmacover copia copia

Pentedattilo, Calabria

Pentedattilo è un piccolo borgo fantasma incastonato tra le montagne aspromontane della costa jonica della provincia di Reggio Calabria. Un piccolo paesino legato a leggende di fantasmi e storie di amori traditi dove il tempo sembra essersi fermato.

LEGGI anche: PENTEDATTILO: IL BORGO CALABRESE FANTASMA CHE SI TRASFORMA IN UN CENTRO DI OSPITALITÀ DIFFUSA

pentedattilo panorama copia

Gairo Vecchio, Sardegna

Il suo nome deriva dal greco e si traduce terra che scorre. Gairo vecchio è uno dei paesi fantasmi più affascinanti della Sardegna e uno degli angoli più suggestivi dell’Ogliastra.
gairo vecchio1 copia copia

Mezzano di Primiero, Trentino Alto Adige

Questo paese del Trentino è tra i Borghi più Belli d'Italia. Grazie alle cataste di legna d'autore si trasforma in un vero e proprio museo a cielo aperto. Il legno viene spesso utilizzato per creare oggetti funzionali ma anche manufatti artigianali, come sculture artistiche, e giocattoli.
cataste cover

Monteruga, Puglia

Tra le sterpaglie delle campagne di San Pancrazio, Salice e Veglie, nel cuore del Salento si trova Monteruga, un piccolo borgo fantasma nato in epoca fascista che da oltre trent’anni non conta più abitanti.

villaggio fantasma monteruga copia copia

Laturo, Lazio

Laturo si può raggiungere soltanto attraversando boschi e antiche mulattiere, unici canali che lo uniscono alla "civiltà". Viene considerato uno dei borghi abbandonati più suggestivi ed estremi del centro Italia.

laturo cover

7) Gangi, Sicilia

Gangi è un pittoresco paesino siciliano che con un po’ di fantasia potrebbe sembrare un guscio di tartaruga. Il perché è presto detto, il borgo che si trova a 80 chilometri da Palermo, domina una piccola collina e la sua forma assomiglia da lontano a quella di una testuggine.

LEGGI anche: GANGI, IL SUGGESTIVO BORGO SICILIANO A FORMA DI TARTARUGA (FOTO)

gangi italia5 1

Bosa, Sardegna

Bosa è un borgo antico della provincia di Oristano, in Sardegna ed è caratteristico per le sue case tutte colorate che da lontano, creano un effetto davvero suggestivo.

LEGGI anche: IL SUGGESTIVO BORGO COLORATO DI BOSA, IN SARDEGNA (FOTO)

bosa sardegna3 copia copia

Civita di Bagnoregio, Lazio

Questo piccolo gioiellino raggiungibile solo a piedi è incastonato in un colle tufaceo minato alla base sia dalla continua erosione di due torrentelli che scorrono nelle valli sottostanti che, dalle piogge e dal vento.

shutterstock 315238205 covercivita

Nemi

Nemi è il comune più piccolo dei castelli romani, conosciuto principalmente per la sagra delle fragole che si svolge ogni anno la prima domenica di giugno. Un gioiellino paesaggistico ed enogastronomico!

nemi
Dominella Trunfio
mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

whatsapp gratis
corsi pagamento