siti patrimonio unesco 2013

L'insieme dei siti naturalistici parte del Patrimonio dell'UmanitàUnesco si arricchisce di 10 nuove meraviglie, comprese tra i 22 siti proclamati di recente come patrimoni culturali e naturali la cui bellezza ed esistenza nel mondo necessita di essere protetta a livello nazionale ed internazionale. Tra di essi troviamo, come abbiamo visto, anche il nostro Etna.

Ecco l'elenco completo delle meraviglie del mondo da ammirare da lontano.

1) Etna - Italia

Il vulcano Etna è stato proclamato Patrimonio dell'Umanità in quanto considerato a livello mondiale come un vero e proprio simbolo del Mediterraneo. Il meritato premio ci auguriamo possa portare ad unificare tutela dell'ambiente e valorizzazione del territorio in Italia. L'Etna è un vulcano ancora attivo. La sua altezza raggiunge i 3343 metri sul livello del mare.

etna unesco

2) Monte Fuji - Giappone

Il Monte Fuji, noto anche come Fujiyama, luogo sacro e fonte di ispirazione artistica, può essere considerato allo stesso tempo un patrimonio naturalistico e culturale. È certamente una delle meraviglie del mondo ed uno dei principali simboli del Giappone. Le sue cime restano innevate per 10 mesi all'anno e gli shintoisti lo considerano sacro e meta essenziale di pellegrinaggio almeno una volta nella vita. Come l'Etna, è un vulcano. L'ultima eruzione avvenne nel 1708 e la sua altezza è di 3776 metri sul livello del mare.

unesco monte fuji

fonte foto: egcommunity.it

3) Hani Terraces - Cina

Il paesaggio dei terrazzamenti di riso di Hani è uno spettacolo per gli occhi. È situato in Cina, nella provincia di Honge. Si tratta di un paesaggio sia naturalistico che culturale, composto da foreste, colline, campi coltivati e terrazzamenti. Il tutto ricopre una superficie di oltre 13 mila ettari ed è considerato un vero e proprio sistema ecologico, capace di integrare, tra le colline e le foreste, le case dei villaggi e i terrazzamenti per la coltivazione del riso.

unesco hani terraces

fonte foto: unesco.org

4) El Pinacate and Gran Desierto de Altar Biosphere Reserve - Messico

Il nuovo sito Unesco, che ricopre una superficie di oltre 700 mila ettari, comprende una zona desertica pianeggiante e caratterizzata dai resti di colore rosso e nero delle colate laviche, in contrasto con la presenza di dune sabbiose che possono raggiungere un'altezza di 200 metri. Il sito è parte della Unesco Biosphere Reserve ed è situato in Messico, nella località di Sonora.

unesco el pinacate

fonte foto: 1ms.net

5) Deserto del Namib - Africa Meridionale

Il deserto del Namib, situato nell'Africa Meridionale, e da cui deriva il nome Namibia ("luogo vasto") è uno dei deserti più antichi del mondo, arido ormai da oltre 80 milioni di anni. Di esso è parte il Namib Naukluft National Park, il parco nazionale più esteso dell'Africa. Il deserto del Namib è l'habitat di inverterbrati, rettili e mammiferi in grado di sopravvivere all'interno delle nicchie ecologiche che lo compongono.

unesco deserto namib

fonte foto: photoshelter.com

6) Tajik National Park (Mountains of the Pamirs) - Tajikistan

Il Parco Nazionale del Tajikistan ricopre una superficie di oltre 2,5 milioni di ettari nella zona orientale della nazione e comprende il punto di incontro tra le più alte montagne del continente Euro-asiatico, denominato Pamir Knot. Il sito comprende 170 fiumi e più di 400 laghi. L'intero parco è quasi disabitato e vede dunque una presenza molto scarsa di insediamenti umani permanenti o aree coltivate.

unesco tajik

fonte foto: unesco.org

7) Xinjiang Tian Shan - Cina

Il Tian Shan, "montagne celesti", è una catena montuosa che si estende tra Cina, Kazakistan e Uzbekistan. La sua lunghezza, da est a ovest, è di circa 2500 chilometri. L'altezza media delle sue montagne è di 4000 metri sul livello del mare. Lungo la loro estensione sono presenti oltre 15 mila ghiacciai.

tian shan

fonte foto: humanandnatural.com

8) Wieliczka and Bochnia Royal Salt Mines - Polonia

Le miniere di sale di Wieliczka e Bochnia, situate in Polonia, rappresentano una straordinaria risorsa salina ed un simbolo delle stratificazione di depositi di sale e di altre formazioni geologiche nel corso delle epoche passate. La loro eredità è allo stesso tempo naturalistica, storica e culturale.

unesco miniere sale

fonte foto: oedg.niu.edu

9) Mount Kenya-Lewa Wildlife Conservancy - Kenya

Il parco nazionale e la foresta naturale di Mount Kanya rappresentano dei veri e propri paradisi ecologici e della biodiversità. La loro collocazione occupa due province e cinque distretti del Kenya. Essa comprende il Mount Kenya, che con i suoi 5199 metri di altezza rappresenta la seconda montagna più importante dell'Africa.

unesco mount kenya

fonte foto: animalorphanagekenya.org

10) Maloti Drakensberg Tranboundary World Heritage Site - Africa Meridionale

Il nuovo sito Unesco nasce dall'unione di due parchi naturali situati nell'Africa Meridionale. Si tratta di un vero e proprio paradiso della biodiversità animale e vegetale, che necessita di protezione e la cui estensione supera gli oltre 6500 ettari. Il parco ospita una vasta varietà di flora e fauna di elevato interesse scientifico ed alcune specie in via di estinzione.

unesco maloti

fonte foto: peaceparks.org

Marta Albè

LEGGI anche:

L'Etna proclamato ufficialmente Patrimonio Unesco - GreenMe.it

I 5 nuovi siti naturali Patrimonio Mondiale dell'umanita' UNESCO

Unesco: il Monviso nella rete mondiale delle Riserve della Biosfera

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 video-corsi su Alimentazione sana, Salute e Benessere naturale, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e podcast inclusi

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog