World Monuments Watch 2022: ecco i 25 siti storici e culturali del mondo che rischiano di scomparire per sempre

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cambiamenti climatici, turismo di massa e guerre mettono a rischio questi 25 siti storici e culturali sparsi in tutto il mondo

Il World Monuments Fund (WMF), organizzazione non profit, ogni due anni pubblica una classifica dei siti storici e culturali mondiali che rischiano di scomparire per sempre, il World Monuments Watch.

Quest’anno l’elenco ne comprende 25 che, a causa di fenomeni globali come il cambiamento climatico, il turismo di massa e le guerre, risultano in grave pericolo. Proprio così, il surriscaldamento globale non risparmia nemmeno i siti culturali e per mitigarne gli effetti nefasti urgono fondi e piani di risposta, evidenzia l’organizzazione, in grado di tutelare questo prezioso patrimonio.

Tra i monumenti minacciati dal surriscaldamento si annoverano, per esempio, l’Hurst Castle nel Regno Unito, fortezza storica che sarebbe in parte crollata a causa di un cedimento del suolo dovuto a violente tempeste, a loro volta correlate ai cambiamenti climatici.

D’altra parte l’innalzamento del mare minaccia le coste e il cimitero Koagannu delle Maldive, mentre i tifoni rischiano di distruggere la Città-Moschea di Bagerhat, in Bangladesh. Anche l’isola di Sumba in Indonesia è a rischio a causa dei cambiamenti climatici.

Altrettanto dannoso è il turismo di massa, che sconvolge gli equilibri delle comunità locali e il loro modo di vivere, ma anche la totale assenza di turismo in altri siti. Motivo per cui, secondo il WMW, bisogna incoraggiare urgentemente strategie di turismo sostenibile.

Ulteriori rischi sono rappresentati dall’abbandono di luoghi significativi che non vengono adeguatamente valorizzati, dai conflitti armati, dai disastri naturali e da altre forme di distruzione che possono causare danni irreparabili ai monumenti storici e alle comunità circostanti. In Medio Oriente, per esempio, numerosi edifici storici di Beirut, in Libano, rischiano di scomparire a causa dei conflitti.

Ecco la classifica completa dei 25 siti storici e culturali più a rischio:

  1. Edifici storici di Beirut, Libano
  2. Teotihuacan, Messico
  3. Città-Moschea di Bagerhat, Bangladesh
  4. Paesaggio culturale del popolo Bunong, Cambogia
  5. Manieri Fortificati di Yongtai, Cina
  6. Paesaggio culturale Yanacancha-Huaquis, Perù
  7. Lamanai, villaggio della chiesa indiana, Belize
  8. Parco Statale di Monte Alegre, Brasile
  9. Kinchela Aboriginal Boys Training Home, Kinchela, Australia
  10. Hitis nella Valle di Katmandu, Nepal
  11. Tomba di Jahangir, Lahore, Pakistan
  12. Nuri, Sudan
  13. Hurst Castle, Hampshire, Regno Unito
  14. La Maison du Peuple, Ouagadougou, Burkina Faso
  15. Abido, Egitto
  16. Tiretta Bazar, Calcutta, India
  17. Centro Storico di Bengasi, Libia
  18. Moschee e cimitero di Koagannu, Maldive
  19. Isola di Sumba, Indonesia
  20. Africatown, Alabama, Stati Uniti
  21. Garcia Pasture, Texas, Stati Uniti
  22. Arcipelago di Socotra, Yemen
  23. Edifici tradizionali Ashanti, Ghana
  24. Stazioni marine di Alcântara e Rocha do Conde de Óbidos, Lisbona, Portogallo
  25. Sinagoga din Fabric di Timișoara, Romania

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

FONTE: WMF

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook