Zaino e gambe in spalla, ti portiamo a camminare nell’area selvaggia più grande di Italia (a due passi da Milano)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sai che l’area selvaggia più grande di tutta Italia, tra camosci e un patrimonio naturalistico inestimabile, si trova a soli 100 km da Milano e a 150 km da Torino?

Stiamo parlando del Parco Nazionale Val Grande. Incastonato tra il Lago Maggiore e la Val d’Ossola. Un luogo magico in cui scollegarsi dai nostri smartphone e riconnettersi con sé stessi e la natura. Lentamente, caTurismomminando.

Immaginate questa vallata unica, fuori dal mondo, dominata dal silenzio, dove la natura è regina. Un santuario dell’ambiente, da frequentare con rispetto assoluto.

Qui c’è la possibilità di avvistare, per i più fortunati, anche il re della Val Grande, il camoscio, con oltre un migliaio di esemplari che trovano il loro habitat ideale nell’intricato tessuto delle boscaglie o nelle praterie alpine, oltre il limite del bosco. E poi ancora caprioli, cervi e rapaci.

Uno scrigno prezioso di meraviglie da tutelare e riscoprire. E pensate che, oltre a tutto questo, il programma di eventi della Val Grande è davvero da fare invidia, con moltissimi appuntamenti ed eventi, di cui molti gratuiti, per tuffarsi nelle sensazioni che solo un’area “wilderness” può darci.

Le escursioni del Parco Val Grande

Corso Guide Ufficiali del Parco dal Piancavallone alla Forcola_luglio 2018_Mattia Moggio (2)

@Mattia Moggio

Siete pronti a intraprendere la vostra escursione come un vero e proprio “viaggio di scoperta”, accompagnati dalle Guide Esclusive ed Ufficiali del Parco?

Per cominciare, ogni sabato, dal prossimo fino al 26 novembre, ci sono escursioni di una giornata in luoghi sempre diversi, dalle camminate più facili ai margini dell’area protetta ai trekking più impegnativi nel cuore del Parco. (per info clicca qui).

Parco Val Grande

@Claudio Venturini Delsolaro

Il Comunitour

Poi c’è il bellissimo Comunitour, in cui si vieni guidati dalla comunità locale alla scoperta di 9 comuni del Parco, con un patrimonio materiale e immateriale che vi farà davvero emozionare. Si comincia la prima domenica di luglio, per poi proseguire fino a fine ottobre. Il tema scelto per il 2022 è “Antichi mestieri, saperi, tradizioni e leggende delle Terre di Mezzo” (per info clicca qui).

Libri In Cammino

Gli amanti della lettura saranno entusiasti di partecipare alle escursioni letterarie di “Libri in cammino”, organizzate dal Parco Nazionale Val Grande nell’ambito del progetto “Parco Letterario Nino Chiovini: promuovere la lettura tra natura e parola”. Sono 5 in totale le escursioni letterarie previste per il 2022: si inizia il 10 luglio con “Guglielmina all’Alpe Serena” di Oscar Lux e si prosegue fino al 9 ottobre, data dell’ultimo incontro dedicato a “I sentieri ritrovati” di Marco Nifantani, che accompagnerà i visitatori lungo i sentieri della Valle Intrasca.

Paesaggi terrazzati

I paesaggi terrazzati del Parco Nazionale Val Grande sono una preziosa testimonianza delle meravigliose sinergie fra uomo e montagna, che hanno plasmato per secoli la morfologia del territorio e lo stile di vita degli abitanti. Quest’anno il Parco dedica ben 5 escursioni alla loro scoperta: si inizia domenica 17 luglio con partenza dalla frazione Colloro, per proseguire con ulteriori visite nei mesi di agosto, settembre e ottobre, fino all’ultima tappa presso i terrazzamenti del Gasc e di Ungiasca. Le gite saranno gratuite e accompagnate da due guide ufficiali del Parco.

Escursioni guidate alla cava del Duomo di Milano e ai suoi laboratori

Sapete che il Duomo di Milano è stato realizzato con il marmo proveniente dalla Cava Madre di Candoglia? Situata a Candoglia, nel comune di Mergozzo, a sinistra del fiume Toce, è un luogo che ha fatto la storia e ancora oggi, da qui, viene estratto il marmo utilizzato per la manutenzione dell’imponente cattedrale.

L’Ente Parco Nazionale Val Grande propone un’escursione alla sua scoperta, in collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e delle Guide Ufficiali del Parco. Il tour prevede un breve itinerario a piedi, la visita della segheria e dell’imbocco della Cava Madre. Prevista anche una tappa al laboratorio di restauro, dove gli artigiani sono tutt’oggi impegnati nella riproduzione delle parti del Duomo danneggiate dal tempo e dall’inquinamento. Infine, chi lo desidera, può proseguire il tour presso l’antica latteria di Mergozzo e il museo archeologico.

La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata sulla pagina selezionando la data dell’escursione, cliccando su “iscriviti” e compilando l’apposito modulo. I ragazzi al di sotto dei 18 anni devono essere accompagnati dai genitori.

Insomma, non ci resta che preparare lo zaino, perché ora lo sapete anche voi: la Val Grande, prima ancora di essere un parco, è una valle di grandi emozioni selvagge, per chi è pronto a viverle.

Come partecipare

Per partecipare alle escursioni è obbligatorio prenotare con almeno 5 giorni di anticipo dalla pagina selezionando la data dell’escursione prescelta e da lì compilare l’apposito modulo. Inoltre se alcune escursioni sono gratuite, altre prevedono un costo di partecipazione che può variare a seconda del tour.

Per ulteriori informazioni su tutte le escursioni in programma clicca qui

Come arrivare

In auto: per raggiungere la zona si possono utilizzare le autostrade A8 da Milano e A26 da Genova e Torino fino a Gravellona Toce.

In treno: Ferrovie dello Stato da Milano o Torino e da Novara o Briga (CH) fino alle stazioni di Verbania Pallanza a Fondotoce o Domodossola. Ferrovia delle Centovalli da Domodossola a Locarno (CH) per la Val Vigezzo.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Per suggerimenti, storie o comunicati puoi contattare la redazione all'indirizzo redazione@greenme.it

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook