Alla scoperta delle bellezze del Lazio: torna l’Interrail regionale gratuito per gli under 25

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Torna "Lazio In Tour”, l'iniziativa che permette agli under 25 di viaggiare gratis su autobus e treni per scoprire le meraviglie del Lazio

Da Roma a Frosinone, da Latina a Rieti e Viterbo passando per i piccoli comuni del Lazio: per i giovani sotto i 25 anni è possibile visitare gratuitamente le città e gli affascinanti borghi di questa Regione gratuitamente. Per il quarto anno consecutivo torna “Lazio In Tour”, l’iniziativa promossa dalla Regione Lazio nata per invogliare i giovani a scoprire le bellezze naturali, storiche e architettoniche del cuore dell’Italia.

Un’esperienza che punta a rilanciare il turismo di prossimità, un modo di viaggiare lento e sostenibile che permette di andare alla scoperta di luoghi incantevoli e non troppo distanti da raggiungere.

acquapendente

@Regione Lazio

Il progetto tocca 373 comuni per 720 ore di tour a emissioni zero e plastic free destinati a oltre 500mila giovani che vivono nel Lazio. Lazio In Tour ha riscosso grande successo nelle prime tre edizioni, coinvolgendo oltre 60mila giovani. Per usufruire dell’Interrail regionale gratuito bisogna possedere la LAZIO YOUth CARD (basta scaricare l’app, iscriversi e attivare il  voucher di Lazio in Tour, con il quale si ottiene il QR CODE per viaggiare nei successivi 30 giorni.). L’iniziativa a destinata ai giovani di età compresa tra i 16 e i 25 anni compiuti, che avranno l’opportunità di viaggiare gratuitamente in tutta la Regione fino al 15 settembre, usando autobus e treni regionali (ad esclusione di Leonardo Express, della Roma-Lido, della metropolitana di Roma e dei bus cittadini di altre aziende di trasporti).

Leggi anche: Negli Hotel del Lazio si può soggiornare gratis nell’estate 2021. Come funziona e come prenotare

Dove dormire?

Nel Lazio i giovani avranno anche l’opportunità di alloggiare in uno dei nuovi ostelli nati dal recupero di antiche strutture abbandonate e in disuso, tra cui scuole ed ex caserme. In totale sono 16 gli spazi, riqualificati dalla Regione, dai comuni e dagli enti parchi, che saranno gestiti da organizzazioni under 35, protagonisti dello sviluppo economico del territorio del Lazio e attori della nuova occupazione giovanile.
Con 9 ostelli e 7 punti turistici, l’iniziativa che prende il nome di “Itinerario Giovani” propone nuovi percorsi turistici per offrire ai viaggiatori un inedito Lazio coast to coast, tra canyon, calanchi, monti, colline, mari, fiumi e laghi.

Itinerario Giovani per gli amanti della natura ha già visto il recupero del Casale Podernovo, costruito presso Acquapendente (VT) negli anni ’50 e inserito all’interno della Riserva Naturale Monte Rufeno, parte del sistema dei Parchi della Regione Lazio; l’Ostello Colle Mordani (FR) presso il complesso edilizio “Colle Mordani”, struttura situata all’interno del Parco Regionale dei Monti Simbruini, adibita parzialmente a Centro Studi Internazionale (dove sorge all’interno la Scuola Appenninica della Filosofia Vivente.)

ostello-colle-mordani

@Regione Lazio

E poi ancora Villa Iaccarini, immersa nel Parco dei Monti Aurunci, all’interno di un’area boschiva di grande interesse naturalistico, ai margini della località San Nicola nel Comune di Itri (FR). Tra non molto è prevista l’inaugurazione dell’Ostello del Cammino di San Francesco, nel centro storico di Rivodutri (RI). Si tratta di un vecchio asilo del paese, non più utilizzato dagli anni ’80, che sorge lungo l’emozionante cammino di San Francesco.

Conventi, e borghi sono gli altri protagonisti di Itinerario Giovani: ad Arpino (FR) l’Ostello di San Lorenzo sorgerà presso il complesso monumentale del Convento di San Lorenzo fondato dai frati Minori Cappuccini nel 1560 e oggi parzialmente utilizzato. A Caprarola (VT) sorgerà l’Ostello Farnese, all’interno delle ex scuderie di palazzo Farnese e a Configni (RI) l’Ostello di Configni realizzato all’interno di uno stabile che si trova nella piazza centrale del borgo medievale.

ostello orsini

@Regione Lazio

In provincia di Latina, è stato recentemente inaugurato l’Ostello della Gioventù di Gaeta e l’Ostello Ex Caserma a Bassiano, un punto di partenza unico per scoprire la ricchezza del territorio tra corsi di canoa sul fiume Cavata e sul lago di Paola, parapendio e escursioni naturalistiche, ma anche eventi culturali come corsi di teatro e di musica. Gli spazi riqualificati che saranno aperti entro l’autunno (tranne Gaeta e Acquapendente) sono stati scelti dai ragazzi attivi nel territorio. A Latina nasceranno due poli funzionalmente collegati tra loro, un Polo Marino e uno Cittadino nei quali il mare, la musica e il divertimento faranno da padroni di casa. A Rieti l’ex casa di riposo Manni, si trasforma in un centro di sosta per i giovani turisti, mentre in provincia di Roma il Tevere Point nel Parco Regionale Tevere Farfa è dedicato all’attività sportiva in acqua.

Fonte: Regione Lazio

 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook