Il Paese più bello del mondo secondo la scienza: ecco la classifica ufficiale dei primi 10 (e quando visitarli)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Qual è il Paese più bello del mondo? Per rispondere a questa domanda in modo oggettivo, Telegraph Travel ha condotto un ampio studio di ricerca fornendo una classifica ufficiale

Difficile stabilire quale sia il Paese più bello del mondo, perché ogni angolo della Terra è unico e caratteristico. Una risposta oggettiva ha provato a darla Telegraph Travel, attraverso uno studio condotto con metodo scientifico, che ha consentito di stilare una classifica ufficiale.

I criteri della selezione

Per elaborare la classifica, sono stati utilizzati alcuni criteri e presi in esame svariati elementi tra cui il paesaggio, la biodiversità, le attrazioni turistiche, i monumenti storici e quelli naturali.

I Paesi sono stati quindi valutati per la presenza di montagne, deserti, parchi, ma anche per la presenza di specie animali e vegetali ed eventuali fenomeni naturali come le aurore boreali.

A ogni Paese è stato poi assegnato un punteggio: uno su tutti si è aggiudicato il primo posto con 1337 punti su 2000, mentre l’ultimo in classifica ha raggiunto 968 punti

La classifica

Perù

Il Perù ha conquistato il decimo posto grazie alla sua biodiversità, unita ad attrazioni naturali straordinarie come il Lago Titicaca e il Canyon del Colca e alle sue meraviglie storiche come il Machu Picchu. Il periodo migliore per visitare il Perù? Da maggio a ottobre, quando le notti sono fresche e le giornate soleggiate.

Italia

Il nostro Bel Paese si è piazzato solo in nona posizione, nonostante i paesaggi da sogno, il clima, il cibo e la storia che lo caratterizzano. A far guadagnare punti, le Cinque Terre, la laguna i Venezia, la Costiera Amalfitana e Roma.

India

L’India ha ottenuto l’ottavo posto grazie alla sua biodiversità, alla vasta copertura forestale e ai parchi nazionali. Avrebbe potuto ambire a un posto più in alto, ma è stata penalizzata dall’inquinamento generale e dalla scarsa qualità dell’aria nelle zone urbane. Resta un Paese da visitare almeno una volta nella vita, preferibilmente verso novembre e dicembre, al termine della stagione dei monsoni.

Nuova Zelanda

Al settimo posto della classifica troviamo la Nuova Zelanda, premiata per i suoi geyser, i ghiacciai e vulcani attivi ma anche per le acque incontaminate e l’aria pulita. Il consiglio di Telegraph Travel è di scoprire questa nazione tra i mesi di dicembre e febbraio.

Norvegia

A far guadagnare il sesto posto alla Norvegia sono le sue montagne, i suoi 47 parchi nazionali, i fiordi, le foreste di conifere e soprattutto lo spettacolo delle aurore boreali. A farle guadagnare punti è anche l’elevato grado di felicità e libertà dei suoi cittadini. Da visitare assolutamente a gennaio per l’aurora boreale o a fine giugno per il sole di mezzanotte.

Messico

Con 523 specie di mammiferi, 1.104 specie di uccelli e 23.000 specie di piante diverse, il Messico ha guadagnato moltissimi punti in biodiversità. A questa si aggiungono i siti UNESCO, le lunghe spiagge di sabbia bianca, la barriera corallina. Per visitarlo, il periodo migliore è novembre.

Giappone

Al quarto posto troviamo il Giappone, Paese ricco di contrasti che si fondono in un’armonia unica sia dal punto di vista paesaggistico che da quello sociale. Quando visitarlo? Indubbiamente all’inizio della primavera, in concomitanza con le spettacolari fioriture dei ciliegi.

Canada

Il Canada è tra i migliori Paesi del mondo, oltre che tra i più grandi. Imbattibile sui grandi laghi, una costa quasi infinita e le aurore boreali. Perfetto programmare un viaggio in Canada tra giugno e agosto, per godere del bel tempo.

Australia

Quasi ventimila specie vegetali diverse, 350 mammiferi, 723 uccelli cui si sommano la barriera corallina e i più bassi livelli di inquinamento: ecco cosa ha fatto salire l’Australia al secondo posto, da visitare tra settembre e ottobre.

Al primo posto

Chi ha ottenuto i punteggi più alti in tutte le categorie? Il Paese vincitore ha montagne imponenti, sei regioni desertiche, 63 parchi nazionali, cinque grandi laghi, tanti vulcani attivi, geyser, 12 siti naturali UNESCO. Non finisce qui: si possono osservare aurore boreali, splendidi tramonti, meraviglie dell’ingegneria civile. In più, gli indici di libertà e felicità sono elevati, la qualità dell’aria è abbastanza buona e la densità di popolazione è bassa. Indovinato? Già, il Paese più bello del mondo sono gli Stati Uniti d’America.

Cosa ne pensano i lettori

Dopo la pubblicazione della classifica, i lettori del Telegraph hanno avuto la possibilità di commentare il risultato e di dire la loro in merito. Grazie alle loro opinioni è stata stilata un’ulteriore classifica, scegliendo i quattro Paesi più belli del mondo. Gli Stati Uniti si confermano al primo posto, ma le altre tre posizioni ribaltano la classifica ufficiale e premiano anche il nostro Paese come “il più bello d’Europa”:

  • Stati Uniti
  • Italia
  • Gran Bretagna
  • Sud Africa

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte di riferimento: Telegraph

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook