L’albergo cinese con mini camere dai vecchi tubi di cemento (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un hotel quantomeno insolito, realizzato con alloggi minimali in vecchi tubi di cemento. Si trova nella Cina rurale, lontano anni luce da alberghi di lusso e centri benessere, ed è opera di un albergatore intraprendente della provincia centro-orientale di Henan.

Come conservare al meglio le fragole

Un hotel quantomeno insolito, realizzato con alloggi minimali in vecchi tubi di cemento. Si trova nella Cina rurale, lontano anni luce da alberghi di lusso e centri benessere, ed è opera di un albergatore intraprendente della provincia centro-orientale di Henan.

Per realizzarlo è bastato tagliare in 15 sezioni un robusto pezzo di muratura circolare. Così sono nati mini alloggi in grado di ospitare due persone e dotati di letto matrimoniale. Qualcuno potrebbe dire che una sistemazione di questo tipo è un po’ troppo rudimentale, eppure non mancano tocchi di modernità, come l’aria condizionata o creazioni di street art dipinte sulle pareti esterne.

Nonostante il suo aspetto senza troppi fronzoli, questo insolito avamposto si sta rivelando molto popolare tra i turisti desiderosi di assaggiare la campagna in quella che è una delle province cinesi più grandi, inquinate e densamente popolate del Paese.

HOTEL TUBI2

HOTEL TUBI3

Roberta Ragni

Leggi anche:

Eco-hotel: dormire in un antico barile di birra

I 15 hotel più strani del mondo

Micro-case: le 10 case più piccole del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook