Makari esiste davvero? Dal borgo al golfo siciliano, i luoghi più belli della serie tv

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Impossibile non restare ammaliati dalla bellezza dei luoghi mostrati nella fiction Rai "Makari"! Scopriamo le chicche del golfo siciliano

Lite tra elefanti

Impossibile non restare ammaliati dalla bellezza dei luoghi mostrati nella fiction Rai “Makari”! Andiamo alla scoperta delle chicche del golfo siciliano che ha conquistato il cuore degli italiani 

A distanza di un anno dall’enorme successo della prima stagione, la fiction “Màkari” torna su Rai1 con nuove avvincenti puntate. Al centro della serie ci sono le avventure di Saverio Lamanna, giornalista ed ex portavoce del ministro degli Interni, che dopo aver perso tutto a Roma, fa rientro nel suo paesino natale: Makari. Qui riscopre la passione per la scrittura e si improvvisa investigatore. Ad affascinare lo spettatore non sono soltanto le indagini di Lamanna (interpretato da Claudio Gioè), affiancato dall’amico Peppe e da un’aspirante architetta di nome Suleima, ma le mille sfumature del mare siciliano e gli scorci da cartolina. Pronti a scoprire dov’è stata girata la serie? Prendete appunti per la prossima vacanza estiva in Sicilia!

Leggi anche: 7 spiagge (più una) che sembrano i Caraibi, ma si trovano in Italia

L’incantevole borgo di Macari

Se avete visto la fiction sicuramente vi sarete domandati: ma quindi Makari esiste davvero? La risposta è sì, anche se è meglio noto come Macari. Si tratta di un piccolo borgo marinaro del Trapanese, frazione della nota località turistica San Vito lo Capo. Nel paesino, da cui prende il nome tutto il golfo siciliano, vivono poco più di 400 anime. In questo luogo il tempo sembra essersi fermato e il nucleo principale di case si trova su un pendio. Il termine “Macari” deriva dal greco μακαρ che significa “felice” o “beato”. E in effetti si tratta di un piccolo angolo di paradiso.

I luoghi più affascinanti mostrati nella fiction

A fare da sfondo alle avventure di Saverio Lamanna sono stati diversi luoghi iconici del Golfo di Macari, l’insenatura naturale sulla quale domina il Monte Cofano.

Tra i posti più belli che abbiamo ammirato nella prima stagione della fiction non possiamo dimenticare la spiaggia di San Vito Lo Capo, caratterizzata da acque cristalline e sabbia dorata. Non è un caso che questa località sia annoverata tra le più suggestive non solo della Sicilia, ma di tutta Italia ed è una delle mete estive più gettonate anche per i turisti stranieri.

Nel corso delle puntate viene mostrata anche la natura incontaminata della Riserva naturale dello Zingaro, un paradiso naturale fatto di calette, rocce e spiagge da sogno e caratterizzato dalla vegetazione ricchissima tipica della macchia mediterranea. Questa riserva, che si estende per 7 chilometri, è una delle pochissime in Sicilia a non avere una strada litoranea e colpisce per la sua bellezza selvaggia. Un paio di anni fa, purtroppo, questo patrimonio naturale è stato in parte devastato da un vasto incendio, che ha interessato circa 1.400 ettari di territorio.

Un altro scorcio siciliano da cartolina di cui si sono innamorati gli spettatori di “Makari” è l’antica Tonnara di Scopello, un museo a cielo aperto intriso di storia e tradizione protetto dalle rocce e avvolto dal mare dalle mille sfumature di blu.

Infine, alcune scene sono girate nella splendida Castellammare del Golfo, una delle località balneari più apprezzata della Sicilia settentrionale. Questa città siciliana sorge in Provincia di Trapani ed è la meta perfetta non soltanto per fare degli indimenticabili bagni a mare, ma anche per ammirare chiese ed altri monumenti risalenti al periodo arabo-normanno.

Nei nuovi episodi di “Makari” la provincia di Trapani tornerà protagonista, ma ci saranno tante altre affascinanti location siciliane, fra cui Agrigento, con la sua Valle dei Templi e Palermo.
Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook