Sentiero Italia: questi 3 ragazzi stanno facendo rinascere il cammino montano più lungo del mondo [VIDEO]

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'associazione Va' Sentiero è nata per far rinascere il cammino di montagna più lungo del mondo: Sentiero Italia che attaversa il notro Paese da nord a sud.

Far rinascere il cammino di montagna più lungo del mondo. Si tratta di Sentiero Italia, una via alta lunga 6880 km che attraversa lo stivale da nord a sud passando per 20 regioni italiane e oltre 350 borghi montani. E questi 3 ragazzi vogliono rilanciarlo: Sara Furlanetto, Yuri Basilicò e Giacomo Riccobono, i fondatori di Va’ Sentiero.

Lo scopo del progetto è quello di raccontare il Sentiero Italia, restaurato grazie all’opera dei volontari del Club Alpino Italiano, documentando ogni tappa: i paesaggi, i borghi, le storie delle persone e le tradizioni del nostra meraviglioso Paese.

La bellissima spedizione è partita nel maggio del 2019 e, dopo una pausa invernale, riprenderà nel marzo 2020: oltre un anno di cammino tra paesaggi mozzafiato, borghi caratteristici e tradizioni. La tappa finale sarà in Sardegna a Santa Teresa di Gallura.

Il progetto mira anche a far conoscere quei borghi montani che, a causa del spostamento della popolazione nelle metropoli, stanno scomparendo.

Con questo viaggio vogliamo far conoscere il Sentiero Italia, soprattutto ai nostri coetanei, e dare voce alle terre alte, luoghi meravigliosi spesso dimenticati, spopolati o abbandonati a se stessi

Il viaggio, sostenuto dalla Regione Lombardia, può essere considerato una vera e propria esperienza collettiva e corale: una spedizione, basata sullo spirito di condivisione, a cui chiunque può partecipare. Sul sito del progetto infatti si trova una sezione dedicata, tramite la quale è possibile monitorare le tappe che vengono percorse di giorno in giorno.

Per finanziare il progetto, i ragazzi hanno lanciato un crowfunding sulla piattaforma ideaginger.it.

Scriveva Paolo Rumiz ne “La leggenda dei monti naviganti”

Stanno svendendo tutto in nome di uno sviluppo che rende infelice la gente. Questa infelicità io la chiamo perdita traumatica del senso del luogo

Ed è proprio quel senso del luogo che Va’ Sentiero vuole recuperare. Il luogo, o per meglio dire i luoghi, hanno un significato profondo nell’esperienza, custodiscono e suscitano emozioni e credenze. I luoghi non sono semplici spazi in cui esistere, ma contesti che contengono vissuti, storie, colori e vita; è proprio qui che le persone danno un senso al loro Essere.

Ritrovare i luoghi, soprattutto all’aria aperta, è ritrovare la propria strada in quanto cittadini del mondo, ammirando la natura e le culture di un’Italia da scoprire e non dimenticare.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook