Grotta di Melissani sull’isola di Cefalonia: un paradiso nascosto unico al mondo in cui natura e mito si fondono

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Grotta di Melissani, sull'isola di Cefalonia, è una delle cavità naturali più incantevoli al mondo, dove la natura incontra il mito 

La Grotta di Melissani, sull’isola di Cefalonia, è una delle cavità naturali più incantevoli al mondo, dove la natura incontra il mito 

Sull’isola greca di Cefalonia si trova una delle formazioni naturali più affascinanti del Mediterraneo e di tutto il mondo: la Grotta di Melissani, dove fare un giro in barca indimenticabile, avvolti in un gioco di luci e ombre. Si tratta di una cavità carsica, non molto lontana dal villaggio di Karavomilos, che al suo interno custodisce un piccolo lago, direttamente collegato al mare: le sue acque turchesi sono, dunque, sia dolci che salate, una caratteristica che lo rende unico.  

lago melissani grecia

@Liubomir Paut-Fluerasu/123rf

La formazione della grotta, nota anche col nome di grotta di Drogarati, risale a circa 20mila anni fa, come rivelano le suggestive e antiche stalattiti e stalagmiti presenti all’interno, ma questo luogo incredibile è stato riscoperto soltanto negli anni Cinquanta dello scorso secolo. A seguito del violento terremoto che colpì Cefalonia nel 1953, una parte del tetto della grotta è crollato, dando origine a due diverse aree: una in cui filtrano i raggi del sole e l’altra più buia, ricoperta da muschio e alghe.
 

Leggi anche: Le 12 isole più belle (e meno turistiche) della Grecia

La leggenda della ninfa Melissani 

La suggestiva grotta prende il nome dalla ninfa Melissani. Secondo la mitologia greca, infatti, la ninfa Melissani decise di suicidarsi, lasciandosi annegare nelle acque del lago a seguito dell’amore non corrisposto del dio Pan. Una serie di reperti archeologici – adesso custoditi nel museo archeologico di Argostoli – rinvenuti negli scorsi decenni nella grotta attestarono che il luogo veniva usato come tempio dedicato a Pan, una divinità non olimpica che aveva l’aspetto di un satiro, considerato protettore dei pascoli oltre che un grande seduttore.

Come visitare la grotta 

La grotta greca di Melissani può essere visitata a piedi attraverso un breve tunnel pedonale che scende fino alle sponde del lago all’interno della cavità. Da qui è possibile fare un giro con delle barche a remi con cui si addentra nella prima area della grotta per poi visitare la seconda, piena di stalattiti e stalagmiti.

lago melissani grecia

@Liubomir Paut-Fluerasu/123rf

Il giro in barca dura circa 20 minuti. Il momento più indicato per effettuare la visita è sicuramente la tarda mattinata perché il sole è più forte e all’interno della cavità si creano riflessi più intensi e suggestivi. 

 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook