@jordachelr/123rf

Questo è il trucco facilissimo e gratuito per capire se devi cambiare la tua TV con l’entrata dei nuovi standard decoder

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dal 23 agosto sarà possibile richiedere il bonus rottamazione tv per l’acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici di trasmissione del digitale terreste Dvbt-2/Hevc Main 10. Si tratta di un’agevolazione che consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, fino a un massimo di 100 euro. L’addio al vecchio standard si rende necessario per far spazio alle reti 5G che occupano la frequenza delle reti DVB-T1, ovvero l’attuale digitale terrestre. Ciò significa che tra qualche settimana tantissimi italiani potrebbero non riuscire più a vedere improvvisamente i canali televisivi perché il loro apparecchio è ormai datato. In tanti si stanno domandando se la loro tv è ormai da rottamare o sarà ancora possibile utilizzarla.

Per capirlo esiste un trucco molto semplice e gratuito. Vediamo come procedere per scoprirlo in poche mosse.

Come scoprire se la propria tv è compatibile con i nuovi standard

Verificare la compatibilità della tv con il segnale DVB-T2 è piuttosto facile. Chiariamo fin da subito che coloro che hanno acquistato un televisore nuovo a partire dal 22 dicembre 2018, possono stare tranquilli poiché da quella data i negozianti sono ormai obbligati a vendere televisori che supportano il nuovo standard e la codifica HEVC Main10. Chi ha recentemente comprato una nuova tv deve quindi accertarsi soltanto che l’apparecchio abbia l’etichetta“DVB-T2 HEVC”.

Ma c’è anche un’altra via per controllare se la propria tv è compatibile. Come spiegato sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, “puoi inoltre verificare che la tua TV sia compatibile con il primo passaggio tecnologico – cioè il passaggio dalla codifica MPEG-2 a quella MPEG-4, che renderà visibili i canali soltanto in alta definizione (HD) – provando a vedere i canali già disponibili in HD, ad esempio 501 per RAIUNO HD, 505 per Canale 5 HD e 507 per LA7 HD. Se almeno un canale HD sarà visibile, la tua TV è pronta per il primo passaggio tecnologico. In caso contrario, per potere continuare a vedere l’intera programmazione televisiva, dovrai sostituire la tua TV già al momento del primo passaggio tecnologico del 15 ottobre 2021, quando le emittenti televisive trasmetteranno alcuni dei loro canali con il nuovo sistema di codifica.”

Infine, per essere certi che il proprio televisore sia completamente compatibile, basta andare ai canale 100 o 200. A questo punto possono verificarsi due situazioni:

  • se la tv è compatibile con il nuovo standard DVB-T2, comparirà la scritta “TEST HEVC Main 10”
  • se, invece, la tv non è compatibile con lo standard DVB-T2, apparirà una schermata nera

Tuttavia, può succedere che ci siano problemi nel visualizzare la schermata (i canali non mostrano il messaggio “Test HEVC Main10” o risultano oscurati) pur essendo il televisore o il decoder compatibili con il DVB-T2. In questi casi l’esito negativo del test potrebbe essere legato a:

  • una temporanea cattiva ricezione dei canali
  • una momentanea presenza di un’altra emittente sul canale
  • al fatto che la propria tv non riesca ad agganciarsi alle frequenze più recenti

Come ricorda anche il MiSE, prima di acquistare un nuovo decoder o un nuovo televisore, è sempre opportuno effettuare una risintonizzazione. E soltanto nel caso in cui persistessero problemi nel visualizzare la schermata, occorre comprare necessariamente un altro apparecchio. 

Fonte: MiSE

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook