Toshiba Biblio Leaf: l’e-book a pannelli solari sbarcherà in Giappone il giorno di Natale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ricordate il prototipo di e-book a pannelli solari che la LG aveva presentato poco più di un anno fa? Quel device aveva subito stuzzicato la nostra fantasia e non era difficile immaginare che l’idea sarebbe presto stata seguita da altre aziende.

Ebbene, il concetto di e-book eco friendly, che non ha bisogno della presa di corrente per essere ricaricato, ha trovato un secondo contendente. In questi giorni, la Toshiba ha presentato Biblio Leaf, lettore di e-book alimentato dall’energia solare, dotato di una memoria da 2Gb espandibile, uno schermo da 6” e la possibilità di espanderne l’utilizzo grazie alla connettività Wi-Fi e 3G e alla possibilità di installare una card microSd.

La sua presentazione al pubblico è, di fatto, concomitante con l’entrata in commercio: Biblio Leaf, infatti, a differenza dell’e-book di LG che arriverà fra non meno di un anno, sarà disponibile in Giappone il giorno di Natale. Vale a dire, sabato prossimo. A questo proposito, è già stata data comunicazione delle modalità di acquisto: Biblio Leaf potrà essere utilizzato mediante l’attivazione di uncontratto mensile wireless da 20 dollari, della durata di due anni.

biblio-leaf-solar-ereader_1_69

Come dire: in Giappone si fa sul serio, l’era dell’e-book si prepara ad uscire dal guscio della fase pionieristica. Con 20 dollari al mese, si potrà scaricare libri, leggere quotidiani e riviste, il tutto col semplice tocco di un dito. Lo schermo da 800 x 600 pixel di risoluzione, è a funzione touch screen, è corredato da una penna elettronica e comprende anche dei pulsanti per girare pagina e “smanettare” sul display.

Quanto all’alimentazione, questa è assicurata da un piccolo pannello solare incorporato sulla stessa carrozzeria dell’e-book. Secondo la Toshiba e la KDDI che ha collaborato al suo sviluppo, il pannello solare è in grado di assicurare un tempo di lettura fino a 25 libri o 7500 pagine con una singola carica. Che questo dato sia verosimile o un po’ ottimistico, è presto per dirlo. Sarebbe più interessante sapere i reali tempi di ricarica, visto che per l’e-book della LG (la cui autonomia di lettura era stata indicata in 24 ore)era stato comunicato un tempo di 4 ore, ma grazie a un pannello solare flip top: nel Biblio Leaf, invece, il pannello è integrato (sulla parte superiore, dunque attenzione a non coprirlo con le dita!) ed è più piccolo.

Piergiorgio Pescarolo

Leggi tutti i nostri articoli sugli e-book

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook