Telecom Italia Green: quando anche i router diventano a basso impatto ambientale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quante volte vi abbiamo detto che anche le nostre attività on line o al pc producono inquinamento? Mentre Greenpeace prosegue la sua campagna contro i giganti dell’IT e il loro utilizzo di energie non pulite, anche noi nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa: Telecom Italia ci viene incontro presentando la nuova linea di router ecocompatibili, denominata “Telecom Italia Green“, una serie di dispositivi a basso consumo energetico realizzati con materiali riciclabili e pensati per essere amici dell’ambiente.

Il primo router è “ADSL WiFi N”, prodotto con plastiche omogenee e privo di composti alogenati, tutti materiali riciclabili con maggiore facilità rispetto a quelli normalmente impiegati. Inoltre, questo nuovo modello permette di ridurre di circa il 40% i consumi di energia, risparmio che si trasforma nel 40% di emissioni di gas serra in meno. Nel complesso il router è realizzato con il 60% in meno di materiali plastici, possiede la metà delle viti normalmente utilizzate, così da abbreviare i tempi di disassemblaggio a fine vita di oltre il 70%, ed è green anche nel packaging: la confezione è infatti realizzata in cartone riutilizzabile e non plastificato.

Attraverso la distribuzione di oltre 1 milione di questi nuovi dispositivi nel solo 2011, Telecom conta così di contribuire sostanzialemte alla riduzione dell’inquinamento: il beneficio che ne trarrebbe l’ambiente sarebbe infatti pari a quello prodotto dalla non circolazione in un anno di circa 11.500 automobili o con il rimboschimento di 29.400 alberi.

La nuova linea di prodotti ecocompatibili non rinuncia però alle alte prestazioni: il router Adsl Wi-Fi N, includendo la tecnologia wireless 802.11n, permette infatti una migliore qualità nella visione di video e filmati HD grazie alla maggiore velocità della connessione.

La linea Telecom Italia Green, realizzata secondo criteri di eco-progettazione e di eco-compatibilità, nasce dalla politica di “Green Procurement” attuata dal colosso delle telecomunicazioni e prevede che ogni prodotto venga accompagnato da una specifica Dichiarazione Ambientale inserita nella confezione.

Eleonora Cresci

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook