Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Contrordine! Se non vedete i canale 100 e 200, non vi affrettate a rottamare il vostro televisore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se stavate valutando di rottamare la vostra tv, sappiate che non c’è fretta. Il Ministero dello Sviluppo economico ha deciso infatti di far slittare di un bel po’ lo switch-off (ovvero la transizione alla televisione digitale) dal 15 settembre al 15 ottobre 2021. 

“A partire da tale data un numero rappresentativo di programmi sarà trasmesso con la nuova codifica. – si legge sul sito del MiSE – Si tratta di una data di partenza poiché la completa sostituzione della codifica MPEG-2 sarà definita con un provvedimento da emanare entro la fine del 2021.”

Leggi anche: Bonus rottamazione tv, via libera alle richieste da oggi: a chi spetta e come ottenerlo

Il nuovo calendario dello switch-off

Ciò significa che non bisogna più affrettarsi a rottamare il proprio televisore e che ci sarà anche più tempo per accedere al Bonus rottamazione TV. La completa sostituzione della codifica MPEG-2 sarà infatti definita con un provvedimento che sarà emanata entro la fine del 2021 e il passaggio alle frequenze tv DVB-T2 inizierà il 15 novembre per poi terminare entro il 30 giugno 2022, procedendo per aree geografiche. Dal 15 novembre saranno quindi le singole emittenti a decidere se e quando fare scattare il primo “salto”, che porterà il segnale dei programmi al formato più recente, ovvero l’Mpeg4.

In tanti avevano già fatto il test con i canali 100 (Rai) e 200 (Mediaset) per capire se il loro tv fosse da rottamare o no. Ma per il momento questo “trucco” si rivela inutile. In base alla nuova roadmap non vedremo sul digitale terrestre trasmissioni DVB-T2 prima del 2022 e forse anche oltre. Il consiglio, quindi, è quello di attendere nuove indicazioni. Non è detto, infatti, che questi due canali non potranno più essere utilizzati nei mesi successivi. Tutto dipenderà da come le emittenti useranno lo standard trasmissivo di seconda generazione con sistema di codifica Hevc Main10. Gli unici che dovrebbero affrettarsi a rottamare la tv sono coloro che non riescono a vedere già da ora i canali in HD. 

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: MiSE

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook