Wikivoyage: la guida di viaggi partecipativa formato Wiki

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Condividere le informazioni di viaggio in maniera immediata. La versione “travel” di Wikipedia si chiama Wikivoyage ed è un contenitore condiviso di informazioni turistiche. Una forma di turismo partecipativo, in un continuo scambio di suggerimenti utili per chi decide di intraprendere un viaggio.

L’iniziativa nasce in lingua tedesca nel 2006, e un anno dopo nella versione italiana ma oggi si è definitivamente affermata con 2.292 articoli. Un progetto ancora giovane e pronto ad accogliere nuovi contributi da parte di chiunque possa fornire testi, immagini e correzioni.

Fondato sulla stessa filosofia basata sulla conoscenza condivisa propria di Wikipedia, Wikivoyage punta a fornire informazioni turistiche a livello globale sempre aggiornate grazie ai contributi degli utenti e alla capillarità della rete internet. Per questo, si autodefinisce una guida “libera, aggiornata ed affidabile”.

I vantaggi? La tecnologia Wiki consente a qualsiasi utente di creare, aggiornare, modificare qualsiasi articolo in qualsiasi momento, le notizie, che per quanto frammentate, formano un articolo intero e ben ordinato, nato dalla partecipazione e dal lavoro congiunto, anche se a distanza, di chi offre informazioni.

Wikivoyage

Come Wikipedia, anche Wikivoyage fa parte della Wikimedia Foundation e si propone lo stesso fine, ossia facilitare lo scambio di informazioni tra persone che hanno intenzione di intraprendere un viaggio: “Il tipo di licenza adottata crea i presupposti ideali affinché il bagaglio di conoscenze di ciascuno sia reso disponibile a quanti siano interessati ad ottenerlespiegano i responsabili. “Wikivoyage usa la tecnologia Wiki che dà la possibilità a qualsiasi utente di creare, aggiornare, modificare qualsiasi articolo in qualsiasi momento. I contributi degli utenti, per quanto frammentari, vengono così a formare un articolo intero e ben ordinato, come i pezzi di un mosaico“.

Guardando la pagina, appare subito immediata la somiglianza con Wikipedia, con tanto di Destinazione del mese e Foto del giorno.

Una finestra aperta sul mondo, alla scoperta delle sue bellezze e della cultura grazie ai nuovi strumenti di democrazia partecipativa offerti dal web.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook