©bigtunaonline/123rf

WhatsApp, Facebook e Instagram down: il blocco improvviso scatena il “panico” tra gli utenti e l’ironia su Twitter

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se siete grandi utilizzatori di WhatsApp o di Facebook e Instagram, probabilmente ve ne sarete già accorti: i 3 social controllati da Mark Zuckerberg sono down!

No, non è la vostra connessione né il vostro smartphone improvvisamente impazzito. È da circa un’ora e mezza che molti utenti non riescono più ad inviare messaggi su WhatsApp né ad accedere ai propri profili su Facebook e Instagram.

Il malfunzionamento sembra riguardare dunque, come era già successo in passato, esclusivamente questi 3 social, tra i più utilizzati per comunicare in tutto il mondo.

Anche in questo caso il crollo è stato improvviso e ha gettato nel “panico” tutte le persone che si sono viste apparire la scritta “Sorry, something went wrong”  su Facebook, “impossibile aggiornare il feed” su Instagram o ancora si sono accorti che su WhatsApp i messaggi non partivano più.

Di conseguenza su Twitter, che ovviamente funziona regolarmente, sono iniziati a comparire post con gli hashtag #WhatsAppdown #Facebookdown e #Instagramdown.

Le segnalazioni provengono da ogni parte del mondo.

 

E WhatsApp avvisa che sta lavorando per risolvere il problema, ringraziando i suoi utenti per la pazienza.

Non manca ovviamente chi ironizza sulla situazione.

 

 

Non si conoscono però i motivi del blocco né si prevede quanto durerà ancora. Una situazione simile si era già verificata a marzo 2019 quando il blocco era durato per circa un’ora. Ben più lunga la faccenda nel 2019 quando le piattaforme erano state down per circa 17 ore!  

Potrebbe essere l’occasione giusta per fare un po’ di digital detox.

Seguici su Telegram |Instagram |Facebook|TikTok|Youtube

Fonte: Twitter 

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook