Superbonus al 110%, attenti alla nuova truffa delle false mail dell’Agenzia delle entrate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Attenzione alla nuova truffa che circola sul web in questi giorni sul superbonus al 110%. A lanciare l’allarme è l’Agenzia delle Entrate secondo cui ad alcuni utenti sono arrivate false mail sull’efficientamento energetico a nome dell’Agenzia.

“Non aprire gli allegati e cestinarli immediatamente” è l’invito dell’Agenzia che ha appena diffuso un comunicato stampa sull’accaduto. È in corso infatti una nuova campagna di phishing che sfrutta in modo fraudolento il logo dell’Agenzia delle Entrate.

Nella mail che in tanti hanno ricevuto in questi giorni, il mittente indicato è “Gli organi dell’Agenzia delle Entrate” mentre in fondo si trova la firma “Ufficio Comunicazioni della Direzione nazionale Agenzia delle Entrate”.

Nel messaggio si chiede di prendere subito visione di un documento allegato in cui sono presenti

“disposizioni operative riguardanti le misure sull’efficientamento energetico degli edifici”.

Un messaggio allettante, che potrebbe essere aperto da chi è interessato al superbonus al 110% per rendere più efficiente ed ecologica la propria abitazione. Dal canto suo, l’Agenzia si è detta del tutto estranea a tali messaggi. Si tratta infatti dell’ennesima truffa. Inoltre, le Entrate non inviano mai per posta elettronica comunicazioni contenenti dati personali dei contribuenti.

“Tali comunicazioni sono consultabili esclusivamente nel Cassetto fiscale, accessibile tramite l’area riservata sul sito internet” dell’Agenzia, precisa.

Cosa fare se abbiamo ricevuta questa e-mail

Se si riceve questo messaggio nella propria casella di posta elettronica, basta semplicemente cestinarlo e svuotare il cestino, senza aprire gli allegati.

Purtroppo non si tratta dell’unica truffa informatica in circolazione in questi giorni. Un’altra email che sta circolando in queste ore indica come mittente “entrate.segreteriadirezione@counsellor.com” e come oggetto “FROM THE OFFICE OF THE DIRECTOR”.

Anche in questo caso basta evitare di aprire allegati e cestinare immediatamente:

“In base alle buone pratiche per ridurre i rischi per la propria sicurezza informatica ed evitare danni ai propri pc, tablet e smartphone, è sempre opportuno verificare preventivamente messaggi di mittenti sconosciuti, non aprire allegati o collegamenti eventualmente presenti e, in caso di dubbio, cestinare quelli sospetti” consiglia l’Agenzia.

Fate attenzione alle mail che ricevete!

Fonti di riferimento: Agenzia delle entrate

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Speciale Creme Solari

Creme solari: come sceglierle e a cosa fare attenzione

eBay

Work out: i migliori attrezzi per allenare a casa tutti i muscoli

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook