Comecambiata la Terra negli ultimi 30 anni? Lo mostra Google

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tornare indietro nel tempo, nella storia del nostro pianeta si può. Dalla collaborazione tra Google, la Nasa e la US Geological Survey è stato possibile ricreare più di un quarto di secolo di immagini della Terra prese dallo spazio, assemblate per la prima volta in una esperienza interattiva “time-lapse”.

Le immagini sono state raccolte nel quadro della missione congiunta Landsat. I satelliti hanno osservato la terra dallo spazio dal 1970, con tutte le immagini inviate sulla Terra e archiviate dall’Usgs.

Com’è cambiato il nostro pianeta negli ultimi anni? Basta guardare le immagini per scoprirlo e per ottenere una straordinaria prospettiva storica delle modifiche apportate alla superficie della Terra dallo scorrere del tempo, dando vita al quadro più completo del nostro pianeta mai messo a disposizione del pubblico.

Costruito da milioni di immagini satellitari e migliaia di miliardi di pixel, le nuove mappe spaziali permettono di esplorare questa immensa cartina mondiale all’interno del Timelaps Project. Il periodo è quello che va dal 1984 al 2012. Dalle ricostruzione è possibile notare ad esempio il germogliare della vegetazione nelle isole artificiali Palm di Dubai.

Ma quello che il progetto ha mostrato non riguarda solo le meraviglie del pianeta. I satelliti, ahinoi, hanno monitorato e documentato eventi come il ritiro del ghiacciaio Columbia in Alaska, la deforestazione dell’Amazzonia brasiliana e la crescita urbana di Las Vegas durante questi 28 anni.

terra nel tempo

Oltre a mostrare il pianeta in una prospettiva a noi sconosciuta, lo scopo del progetto è soprattutto quello di aiutare gli specialisti nella gestione alimentare del mondo, dell’acqua, delle foreste e delle altre risorse naturali, per far fronte alla crescita della popolazione mondiale. Le immagini contengono dati raccolti in diversi punti lungo lo spettro della luce visibile e invisibile. Di conseguenza, esse possono mostrare dove la vegetazione è fiorente e dove invece c’è siccità, dove gli incendi boschivi sono un un pericolo costante e dove l’erosione ha alterato coste o corsi fluviali.

Per guardare le altre immagini clicca qui

Per tutti i video clicca qui

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

La Terra vista dallo spazio nel 2012: il video

La Foresta Amazzonica in un click grazie a Google Street View

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook