Dare fuoco ad Amazon… per salvare l’Amazzonia

Amazon is burning

Da qualche giorno è possibile “dare fuoco ad Amazon”, almeno virtualmente. Non si tratta di una fantasiosa protesta contro il consumismo, bensì di un modo originale per raccogliere fondi da destinare alle associazioni impegnate in Amazzonia.

Amazon is Burning è infatti una nuova estensione di Google Chrome ideata da Cole Orloff e Jeremiah Johnson, che simula un incendio sil sito ecommerce Amazon.com con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sull’Amazon che conta davvero, giocando sull’omonimia tra il famoso sito di vendite online e la foresta pluviale divorata dalle fiamme, purtroppo reali.

Gli ideatori non hanno però solo lo scopo di ricordare la crisi ambientale in atto alle persone che visitano l’ecommerce, così che riflettano sui propri acquisti: l’estensione permetterà infatti agli utenti di effettuare donazioni a Rainforest Trust, organizzazione no-profit impegnata nella tutela della foresta amazzonica e delle comunità indigene che vi abitano.

Un’idea simpatica che unisce due cose importantissime che possiamo fare per fornire un aiuto concreto a chi sta lavorando sul territorio per salvaguardare la foresta pluviale, la sua biodiversità e gli indigeni: donare denaro e acquistare in modo consapevole.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Germinal Bio

Dire addio alla plastica si può: l’esempio da seguire di Germinal Bio

WhatsApp

Usi WhatsApp? Iscriviti alle nostre news gratuite

Salugea

Come depurare il fegato con gli estratti vegetali

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

tuvali
seguici su Facebook